Calciomercato Bfc - Donsah-Torino: chiusura vicina - 21 ago

Scritto da  Ago 21, 2017

Bologna-Torino, terminata 1 a 1, non è stata solo la prima giornata di campionato, ma anche una importante riunione di calciomercato tra rossoblù e granata. I due club hanno tentato di arrivare alla fumata bianca per Godfred Donsah, tra l'altro impiegato in campo per una mezzoretta al posto dell'esausto Poli. Gli sforzi dei due direttori sportivi Petrachi e Bigon sembrerebbero aver dato i propri frutti, visto che emiliani e piemontesi sono ad un passo dalla clamorosa chiusura. Secondo quanto riportato da Tuttosport, il Torino avrebbe infatti alzato la propria proposta, offrendo un prestito oneroso di un milione, con riscatto obbligatorio di 5 milioni da esercitare tra un anno. Sostanzialmente si tratterebbero di 6 milioni, proprio come richiesto dai petroniani. Ora si tratta di mettere a posto gli ultimi dettagli prima di sottoporre il ghanese alle visite mediche e alla firma del contratto. Tra l'altro, la mezzala classe '96 dovrebbe firmare un quadriennale a 400mila euro a stagione con opzione per il quinto anno. Se tutto dovesse filare liscio e se non ci dovessero essere complicazioni o dietrofront, fra pochi giorni Donsah sarà un nuovo giocatore del Torino.
I soldi incassati dalla cessione di Donsah potrebbero essere utilizzati per l'acquisto di un altro centrocampista e tutti gli indizi portano a Filip Bradaric. Il ragazzo classe '92 sarà impegnato con il Rijeka domani sera nel preliminare di Champions League contro l'Olympiacos. Se la società di Fiume non riuscisse a ribaltare la sconfitta dell'andata per 2 a 1, ecco che Bradaric potrebbe tornare sul mercato. In tal caso Bigon si butterà con decisione sul centrocampista, tentando di anticipare la concorrenza e di portare sotto le Due Torri questo talento. Probabilmente si ripercorreranno le orme della prima trattativa di giugno, quando Bfc e Rijeka avevano già trovato l'accordo su tutto, a partire dalla formula (prestito con obbligo di riscatto), passando per le cifre. Tuttavia, i 5 milioni chiesti inizialmente dai croati potrebbero non essere più sufficienti, e si dovrebbe chiudere invece sui 7.
Sarà una settimana decisiva anche per Filippo Falco, Lorenzo Crisetig e Adam Masina. L'ala ex Lecce è sempre corteggiata da Carpi e Perugia e i felsinei si sarebbero convinti a lasciarla partire, ma solamente in prestito con diritto di riscatto. Così facendo, Falco rimarrebbe di proprietà del Bologna e potrebbe ottenere ancora più esperienza da un anno in Serie B con grande minutaggio.
Sirene spagnole invece per il mediano classe 1993, anche se nelle ultime ore si sarebbe fatto sotto il Benevento, alla ricerca di un centrocampista di talento e con determinazione. Seguiranno aggiornamenti.
Per quanto riguarda la situazione di Adam Masina, il terzino sinistro ha offerto un'altra prestazione insufficiente al Dall'Ara. Di conseguenza, la dirigenza felsinea starebbe valutando seriamente la cessione al Siviglia, società che vanterebbe già una sorta di preaccordo con il difensore sulla base di un quinquennale a circa 550mila euro a stagione. Gli iberici però non affonderanno il colpo con una offerta da 10 milioni, almeno finché non avranno ottenuto la qualificazione al tabellone di Champions.
È tempo di cessioni, ma gli ultimi dieci giorni di mercato potrebbero essere incandescenti non solo sul fronte uscite: Bigon potrebbe aver pronto il grande colpo...

Ultima modifica il Lunedì, 21 Agosto 2017 18:00
Davide Mariani

Tifo Bologna, amo il calcio, il tennis ma anche la musica!