Calciomercato Bfc - Individuato il dopo Masina. Ora tocca ad Adam - 28 ago

Scritto da  Ago 28, 2017

Tre giorni alla chiusura delle porte dell'Hotel Melià, sede ufficiale della sessione estiva di calciomercato. E per il Bologna saranno settantadue ore di fuoco! La trattativa tra Bfc e Siviglia per Adam Masina sta tenendo in ansia tutti i tifosi rossoblù, curiosi di sapere se uno dei loro beniamini vestirà ancora la maglia felsinea. Ci sono stati importantissimi sviluppi negli ultimi minuti. Il Ds Riccardo Bigon avrebbe avanzato una nuova offerta di rinnovo al terzino classe '94: un quinquennale a 600mila euro a stagione più 100mila di bonus. Allo stesso tempo, l'uomo mercato petroniano si è tutelato di fronte ad una possibile cessione di Adam e poche ore fa avrebbe raggiunto l'accordo con il Birmingham per l'ingaggio di Cheick Keita, ex laterale sinistro della Virtus Entella. Secondo le ultime indiscrezioni, non sarebbe andata a buon fine la trattativa tra Newcastle e Bologna per il trasferimento in rossoblù di Achraf Lazaar. La distanza sulle cifre del contratto del 25enne ex Palermo avrebbe condotto le due società alla fumata nera. Dunque Keita appare ad un passo dal trasferimento sotto le Due Torri, ma attenzione alla possibile chiusura last minute del colpo Manuel Pasqual. L'ex Fiorentina sarebbe una opzione low-cost e potrebbe stuzzicare Bigon.
Avanzato il rinnovo e trovato il sostituto, ora la palla passa nelle mani di Adam Masina. L'italo marocchino è molto stimato da Donadoni e l'offerta sul prolungamento del contratto potrebbe convincerlo a desistere dalla partenza. Proprio l'allenatore di origini bergamasche si sarebbe opposto con fermezza alla cessione di Adam. L'ultima parola però spetta solamente al ragazzo, solo lui può rifiutare il Siviglia. Gli spagnoli hanno rispettato le richieste del Bfc, avanzando una proposta da 8-9 milioni più bonus. E il contratto offerto dagli iberici non è niente male: cinque primavere a 800mila euro a stagione, e con i bonus legati alle presenze nelle competizioni europee di potrebbe arrivare a un milione netto all'anno. Sono ore concitate, ma i felsinei non possono fare più niente. La decisione spetta a Masina: accettare il rinnovo e crescere con Donadoni o partire per Siviglia a giocare la Champions League.
Chi non dovrebbe partire è invece Godfred Donsah. Il condizionale è d'obbligo perché il Torino starebbe per lanciare l'ultima grande offensiva. Il gol segnato con il Benevento ha però alzato il prezzo del cartellino del ghanese e Donadoni ha chiesto espressamente di togliere il classe '96 dal mercato.
Più facile cedere invece uno tra Lorenzo Crisetig ed Erick Pulgar, mentre per Saphir Taider nessun team ha ancora avanzato i 7 milioni chiesti da Bigon. Il classe '93 è molto vicino al trasferimento al Leganes in prestito con diritto di riscatto. Per il cileno va registrato finora solo un timido interesse di Benevento e Crotone. Nelle ultime battute di mercato potrebbero esserci novità anche per il numero cinque del Bfc. Finché un centrocampista rossoblù non lascerà il capoluogo emiliano, Bigon non potrà operare in entrata. José Mauri rimane al momento la pista più calda, scavalcando in interesse anche Bradaric e Rigoni. Il Milan è disposto a trattare, ma prima di tutto il Bologna dovrà fare spazio in rosa con una cessione.
Nel frattempo il Bfc sta piazzando un'operazione in uscita, anche se sul fronte attacco. Filippo Falco è infatti ad un passo dal trasferimento al Perugia a titolo temporaneo con obbligo di riscatto a un milione da esercitare in caso di promozione in A del club umbro. Nella giornata di domani ci dovrebbero essere le visite mediche e la firma del giocatore offensivo. La casella lasciata libera dall'ex Lecce potrebbe essere occupata da un nuovo innesto, ma tale acquisto sarà una prerogativa delle ultime ore di mercato, se ce ne sarà occasione. Al momento l'unica pista percorribile dai petroniani sarebbe Rade Krunic, attaccante dell'Empoli. I toscani però farebbero di tutto per trattenerlo e il ragazzo non appare così indisponente.
I tempi stringono e queste ultime ore di calciomercato stanno diventando da cardiopalma per tutto l'ambiente rossoblù. La squadra verrà indebolita o migliorata? E se invece rimanesse così?

Fonte immagine di copertina: Birminghammail.co.uk

Ultima modifica il Lunedì, 28 Agosto 2017 18:04
Davide Mariani

Tifo Bologna, amo il calcio, il tennis ma anche la musica!