Calciomercato Bfc - Masina vuole il Siviglia: manca poco alla chiusura - 29 ago

Scritto da  Ago 29, 2017

Siamo agli sgoccioli! Ormai è sempre più vicino il gong che metterà fine a questa sessione estiva di calciomercato. E per il Bologna c'è ancora tanto da fare, anche se la trattativa più importante resta quella intavolata con il Siviglia per la cessione di Adam Masina. Gli spagnoli hanno avanzato una nuova offerta: 7 milioni subito più 3 di bonus. I rossoblù vorrebbero almeno 8 milioni più bonus, ma è chiaro che la differenza tra domanda e offerta sia ormai minima. Le due società rimangono dunque ad un passo dalla chiusura. Il terzino classe '94, invece, ha già deciso il proprio futuro, e ha rifiutato la proposta di rinnovo felsinea per accettare il quinquennale a 800mila più bonus a stagione proposto dagli iberici. Di fatto, il trasferimento di Masina è davvero vicinissimo.
Il risultato di questa operazione modificherà le strategie di Bigon per quanto riguarda il finale di mercato. Prima di tutto c'è da trovare il sostituto di Adam. Cheick Keita è ad un passo, visto che Bfc e Birmingham hanno trovato un'intesa praticamente totale per il classe '96. L'ex Entella potrebbe però non bastare a Donadoni per sostituire Masina e per questo motivo Bigon si starebbe muovendo alla ricerca di un altro terzino sinistro. Le ultime idee sono Manuel Pasqual dell'Empoli e Maxi Olivera della Fiorentina. L'ex capitano della Viola convince a livello tecnico, ma non rientra nel progetto giovani del Bologna, a causa dei suoi 35 anni. Olivera invece piace meno a Donadoni, ma il suo agente, Daniel Delgado, vanta ottimi rapporti con la dirigenza petroniana. Seguiranno aggiornamenti. Molto più fredda invece la pista Achraf Lazaar. Bologna e Newcastle rimangono distanti sulle cifre dell'ingaggio e nel frattempo si sarebbe inserito pure il Benevento sulle tracce del 25enne marocchino.
La questione terzino non è però l'unica a tenere banco a Casteldebole. Nonostante gli ultimi attacchi del Torino, Godfred Donsah rimarrà a Bologna. Secondo le ultime ricostruzioni, la mezzala ghanese sarebbe stata addirittura tolta dal mercato. A questo punto, gli unici giocatori in uscita dovrebbero essere Lorenzo Crisetig ed Erick Pulgar, visto che, tra l'altro, nessun team pare esser disposto a fare follie per Saphir Taider. Tuttavia, il cileno non ha grandi estimatori, mentre il mediano classe '93 potrebbe anche rimanere a Bologna per cercare il rilancio.
Se nessun centrocampista bolognese dovesse lasciare il capoluogo emiliano, allora sfumerebbero le piste Luca Rigoni, José Mauri e Filip Bradaric. L'argentino rimarrebbe la prima scelta, ma sarebbe anche l'operazione più costosa. Il genoano invece ha messo Bologna in cima alle proprie preferenze, anche sopra a Cagliari e Spal. I petroniani faranno di tutto per assicurarsi le prestazioni del 33enne? Staremo a vedere.
In attacco l'obiettivo è cedere e una importante uscita sarà il trasferimento di Filippo Falco al Perugia. Il trequartista è già in Umbria ad allenarsi con i compagni e a breve dovrebbe firmare il contratto che lo legherà al club che milita in Serie B. L'ex Lecce verrà ceduto in prestito con obbligo di riscatto a 1 milione da esercitare in caso di promozione in A.
Se anche Anthony Mounier dovesse lasciare Bologna, Bigon potrebbe buttarsi con decisione su Rade Krunic dell'Empoli. Il francese però starebbe rifiutando ogni meta proposta dai felsinei, che starebbero anche pensando ad una sua esclusione dalla rosa. Per di più, la punta bosniaca costa 5 milioni e potrebbe essere una pista degli ultimi minuti. Tuttavia, i rossoblù dovrebbero prima piazzare una "cessione eccellente" oltre a quella di Masina per potersi permettere un colpo simile.
Intanto, il Bfc attende il via libera dei medici per procedere al tesseramento fuori lista di Felipe Avenatti. Sempre i bolognesi hanno formalizzato il trasferimento del 18enne Kingsley Michael. Il centrocampista nigeriano giunge in Emilia a titolo definitivo direttamente dall'Active Soccer Accademy.
Siamo alle battute finali e l'esito dell'operazione Masina detterà gli ultimi cento metri di Riccardo Bigon sulle moquette degli hotel di Milano.

Davide Mariani

Tifo Bologna, amo il calcio, il tennis ma anche la musica!