L’Uomo della Domenica: Rodrigo Palacio – 11 set

Scritto da  Set 11, 2017

 

La carta d’identità spesso mente. Lo fa di proposito, per creare un momento di ammirazione e stupore in chi aveva dubbi a riguardo. Ragazzini che giocano come se lo facessero da vent’anni, con l’intelligenza tipica di giocatori esperti, e veterani del mondo del pallone che corrono, sprintano e inseguono avversari senza guardare alle Primavere.

Per Rodrigo Palacio sono 35 le primavere. Una buona metà di quelle passate a segnare sui campi argentini e italiani. Un pedigree importante, un’intelligenza tattica di primo livello e una voglia di continuare a divertirsi che difficilmente si trova in giro.

In una serata che mischiava emozioni diverse (la presentazione della seconda maglia, bellissima, l’incubo ricorrente dell’ultima sfida contro i partenopei a Bologna e i tanti dubbi legati alla formazione) a farla da padrone è stato Lui, quel ragazzo argentino con la stempiatura e il numero 24 sulle spalle.

La verità è che chi criticava Palacio si è per forza di cose dovuto ricredere dopo la partita di ieri sera, partita nella quale gli è stato chiesto “di fare il Palacio”. E lui, ovviamente, non ha deluso allenatore e compagni, dirigenza e tifosi. Quasi 80’ di buonissimo livello, conditi da poche conclusioni verso la porta ma da un’intensità e una cattiveria agonistica tale da far passare in secondo piano il numero 0 vicino alla casella delle conclusioni.

L’Uomo della Domenica per Bologna – Napoli è El Trenza, Rodrigo Palacio, giocatore esperto, umile e, fatemelo dire, ingiustamente sottovalutato da una tifoseria che fa ancora troppo fede alla carta d’identità, alla data di nascita, e troppo poco alle prestazioni in campo.

Ora, che ci si aspetta, è che Donadoni provi, ove necessario, ad insistere con questo modulo, continuando a dare fiducia a chi se l’è meritata e pan chinando chi, invece, ha dimostrato di lasciarsi andare troppo facilmente, mettendo in mostra, una volta di più, un atteggiamento poco maturo e poco consono al campionato nel quale si gioca.

 

Rodrigo Palacio, esperto di pallone e di spogliatoio, servirà anche a questo.

 

 

Foto: Il Resto del Carlino.

Giacomo Guizzardi

Nato e cresciuto in periferia, inizia a collaborare con 1000 Cuori Rossoblu nel novembre del 2015. Al momento gestisce tutto ciò che riguarda la Primavera del Bologna, tra approfondimenti, cronache dei match e calciomercato.
Calciatore fallito, aspirante giornalista.