Verso Fiorentina – Bologna: Gli Ex della sfida - 14 set

Scritto da  Set 13, 2017

 

 

E derby dell’Appennino sia, signori. Quest’anno il calendario ha voluto che le due compagini si incontrassero quasi subito, per rendere questa affascinante sfida subito “calda”, con in palio non soltanto i tre punti, come ben sappiamo. Procediamo quindi verso questa quarta giornata, verso Fiorentina – Bologna, in programma sabato sera al Franchi (ore 18.00).

E anche in questa partita andremo a riscoprire quali giocatori, negli ultimi anni, hanno vestito entrambe le maglie, passando da una parte all’altra dell’Appennino.

Sponda Firenze troviamo Stefano Pioli, approdato nei pressi dell’Arno quest’estate dopo un’avventura (la più recente) sulla panchina dell’Inter. Ancora ricordato con molto piacere dalla piazza rossoblù, la sua impresa più grande fu quella di conquistare 51 punti alla guida dei felsinei.

Sebastien De Maio, invece, alla Viola il campionato scorso, racimolò solamente qualche presenza per via di guai fisici, non venendo poi confermato a fine stagione.

Tra i portieri ricordiamo Cristiano Lupatelli, in rossoblù una sola stagione, e soprattutto Emiliano Viviano, nato a Fiesole e da sempre tifosissimo viola (sogno che divenne realtà nel 2012).

Alessandro Gamberini, nato a Bologna, divenne fiorentino d’adozione, avendo passato tantissimi anni della sua carriera in Toscana. A fargli compagnia, a livello di presenze con la Fiorentina, anche Cesare Natali, che si ritrovò al Bologna durante il biennio che condusse i rossoblu alla retrocessione.

Tra i centrocampisti annoveriamo Michele Pazienza, Francesco Della Rocca e Panagiotis Kone, giocatori che difficilmente riuscirono ad affermarsi con entrambe le maglie.

Davanti, l’imbarazzo della scelta: il primo nome evoca bei ricordi per entrambi i tifosi, e stiamo ovviamente parlando di Alberto Gilardino, bomber di razza stimatissimo ovunque abbia giocato. Alessandro Diamanti, odio e amore per i tifosi rossoblu, a Firenze non riuscì ad imporsi; Daniele Cacia, una decina di anni prima di riportare il Bologna in Serie A si fermò qualche mese nei pressi di Firenze; Savio Nsereko non riuscì mai a mettere in mostra le sue qualità, così come, parzialmente, Pablo Daniel Osvaldo (da me considerato ancora un grosso rimpianto), molto più forte di quello che ha dimostrato durante la breve carriera.

È abbastanza farcita anche la lista degli allenatori: dopo Pioli troviamo Sinisa Mihajlovic, che a Bologna durò poco, e Delio Rossi, artefice della Promozione.

 

L’appuntamento è ovviamente a domenica dove, insieme, scopriremo gli ex di Bologna e Inter, avvicinandoci sempre più alla partita!

 

Foto: Tuttosport.

Ultima modifica il Giovedì, 14 Settembre 2017 17:33
Giacomo Guizzardi

Nato e cresciuto in periferia, inizia a collaborare con 1000 Cuori Rossoblu nel novembre del 2015. Al momento gestisce tutto ciò che riguarda la Primavera del Bologna, tra approfondimenti, cronache dei match e calciomercato.
Calciatore fallito, aspirante giornalista.