Donadoni: "Vista la giusta intensità". E su Verdi e Mbaye... - 19 Set

Scritto da  Set 19, 2017

 

Donadoni sorride a metà. Questo, perché l'ottima prestazione della sua squadra porta solo un punto alla causa rossoblu. Il Bologna è andato vicino ad un'impresa che mai le era riuscita nello scorso campionato: battere una big. “Sono contento per i ragazzi, per quello che hanno espresso. Hanno tenuto testa ad un avversario duro come l'Inter. Questa gara ci dà la consapevolezza che il percorso intrapreso è quello giusto. Questo è il cammino che dobbiamo portare avanti. Farlo con questa volontà. Ma anche con l'intensità e l'intraprendenza viste questa sera. Bisogna continuare su questa strada. Abbiamo messo in mostra una qualità anche superiore a quella vista con il Napoli. Questa sera ci siamo difesi molto bene e abbiamo concesso poco. Ma questo non vuol dire che solo la difesa abbia giocato bene. Tutti i reparti hanno date una grande mano. Avevamo giocatori importanti fuori. In questi casi, il valore aggiunto sono proprio i giocatori che sanno che prima o poi avranno la possibilità giusta. Vogliono sfruttarla e si fanno trovare pronti. Il calcio di rigore? Non mi interessa commentare quella situazione. Preferisco parlare della prestazione della squadra”. Un commento anche su Verdi e Destro. “Simone un giocatore che rappresenta un patrimonio per il calcio italiano. Deve solo dare continuità alle sue prestazioni. Gli manca quello. Destro? Quando ha giocato questo tipo di partite ha fatto anche più di quello che ci si potesse aspettare da lui”. E su Mbaye: “Gli ho fatto i complimenti per l'ottima prestazione”.

 

Andrea Bonomo

Abruzzese trapiantato a Bologna, scrive per 1000 Cuori Rossoblu da Ottobre 2014.