Verso Genoa – Bologna: Gli Ex della sfida – 28 set

Scritto da  Set 27, 2017

Genoa – Bologna è una sfida dal sapore particolare, nella quale storia e tradizione si intrecciano con annate poco felici, soprattutto negli ultimi anni. Ciò che si è anche intrecciato è il destino di molti calciatori che, indossata una delle due maglie, durante la carriera hanno avuto modo di vestire anche quell’altra. Andiamo quindi a vedere insieme quali calciatori, negli ultimi 10 anni, hanno avuto modo di indossare entrambe le casacche!

Partiamo dai cosiddetti attuali, ovverosia da coloro che attualmente militano in una delle due compagini: per il Grifone troviamo Diego Laxalt, ricordato a Bologna solo per la doppietta contro l’Inter.  È presente anche Andrej Galabinov, che con i felsinei percorse tutta la trafila delle giovanili. Sotto Le Due Torri spiccano altri nomi: Mattia Destro e Rodrigo Palacio su tutti, capaci di incantare le tribune del Ferraris per molte stagioni; ma non dimentichiamoci di Sebastien De Maio, che proprio a Genova disputò alcune tra le sue migliori stagioni.

Negli anni passati, partendo da i portieri, troviamo il solo Cristiano Lupatelli, dodicesimo di lusso per una squadra che aveva come il principale obiettivo la salvezza.

Tanti i difensore che hanno percorso la tratta Bologna - Genova: Emiliano Moretti e Andrea Esposito hanno condiviso lo spogliatoio genoano; con loro anche Francesco Modesto. Kevin Constant e Roger De Carvalho non sono di certo passati come indimenticabili. Peso e ruolo diverso (in campo e nello spogliatoio) per Daniele Portanova e Alessandro Gamberini, due veri e propri leader. Tra i difensori anche Thomas Manfredini e Marco Motta, che a Bologna faticò molto a trovare la sua dimensione.

Nomi eccellenti anche per il centrocampo, tra i quali spicca quello di Francelino Matuzalem, idolo di qualsiasi tifoseria per il temperamento e l’aggressività (a volte troppa) che metteva in partita; con lui gli indimenticabili Franco Zuculini e Blerim Dzemaili, che a Bologna e al Bologna hanno dato tanto.

E poi, finalmente, gli attaccanti: leggere Marco Di Vaio una lacrimuccia la fa scendere, soprattutto ricordando quanto di buono fece sotto Le Due Torri; ad accompagnarlo, in un’ipotetica sfilata di gala, anche Adailton, Sergio Floccari e Alberto Gilardino, un quartetto fantastico. L’ultima citazione spetta a chi, almeno in parte, non è mai riuscito a mettere in mostra tutte quelle qualità che sembravano dovessero essere sotto gli occhi di tutti: Robert Acqufresca.

 

L’appuntamento è a settimana prossima dove andremo a vedere gli ex di Bologna e Spal!

 

 

Foto: Repubblica.

Giacomo Guizzardi

Nato e cresciuto in periferia, inizia a collaborare con 1000 Cuori Rossoblu nel novembre del 2015. Al momento gestisce tutto ciò che riguarda la Primavera del Bologna, tra approfondimenti, cronache dei match e calciomercato.
Calciatore fallito, aspirante giornalista.