Bologna, serve un bacio - 14 ott

Scritto da  Sebastiano Moretto Ott 14, 2017

Bologna, serve un bacio
Nonostante le buone prestazioni, il gesto affettuoso manca dalla vittoria di maggio col Pescara

Il Bologna e il Dall’Ara sono diventati come due amanti che non si riconoscono più, sembra che non abbiano più attrazione l’uno per l’altro. Lo dicono le statistiche: contando le partite casalinghe del 2017, il tabellino stona con 4 vittorie, 2 pareggi e 8 sconfitte.

Baciami ancora,
baciami ancora,
tutto il resto è un rumore lontano,
una stella che esplode ai confini del cielo.

Anzi, sembra pure che la squadra rossoblu stia cercando di tradire il partner nei weekend lontani dalla città, dopo che le stelle, appunto, di Donsah, Okonkwo e Palacio hanno schiantato Benevento, Sassuolo e Genoa. Il calcio è strano e quindi, in questi casi, il tradimento è ben accetto.
Non crediamo, però, che serva scomodare Jovanotti per riappacificare i due, anche perché la squadra di Donadoni non ha mai dato l’idea di avere una doppia relazione (dentro e fuori dalla città), siccome le prestazioni in terra bolognese hanno sempre indotto i tifosi rossoblu a pensare tutt’altro. Tuttavia, Torino, Napoli e Inter hanno vestito il classico ruolo di comparsa gelosa che tenta di mettere pepe tra la coppia al fine di fuggire coi tre punti in tasca.
Un altro feeling da ritrovare è quello tra Destro e il gol: l’attaccante numero 10 sembrava essersi sbloccato definitivamente verso la fine dello scorso campionato ma da agosto, complice l’infortunio, non è ancora riuscito a baciare il pallone in modo dolce per accompagnarlo dentro casa, al di là della porta. Le ultime firme risalgono al 14 maggio, quando segnò due reti contro il Pescara. Dove? Al Dall’Ara.

Voglio stare con te,
inseguire con te,
tutte le onde del nostro destino.

Qual è l’occasione migliore per tornare insieme? Sicuramente un evento speciale. Magari in un derby che, nella massima serie, non si gioca da 50 anni. Bologna, non ingannare più il Dall’Ara con le buone prestazioni. Agisci, bacialo ancora!