Primavera, Bologna – Napoli 1-2. Gaetano condanna i padroni di casa. Non basta il gol di Kingsley – 28 ott

Scritto da  Ott 28, 2017

 

 

Dopo il faticoso ma appagante pareggio ottenuto in casa contro la Lazio, la Primavera rossoblu di Mister Emanuele Troise ha ospitato questo pomeriggio, al Cavina di Borgo Panigale, il Napoli allenato da Lorentino Beoni. Dopo l’iniziale vantaggio numerico dovuto all’espulsione di Esposito e di risultato grazie al gol di Kingsley, il Bologna si è fatto incredibilmente rimontare nella ripresa, finendo per essere sconfitto nel finale, a pochi minuti dal fischio conclusivo della gara. Uno scivolone che toglie morale, soprattutto perché sembravano 3 punti a portata di mano, per come si era messa la gara. Obbligatorio rifarsi nel prossimo turno contro la Sampdoria, a Genova.

 I padroni di casa, che devono fare a meno di Okwonkwo, Frabotta, Brignani e Ravaglia (tutti convocati da Roberto Donadoni per la sfida di questa sera in casa contro la Roma, il terzino era comunque squalificato), si affidano a Bruzzi in porta, Pellacani sull’out mancino e Francesco Busi al centro della difesa. Un po’ di turn over anche negli altri settori, con Ghini che si accomoda in panchina per lasciare spazio a Juan Manuel Valencia, titolare dal primo minuto. In avanti Giordano Trovade alle spalle di Pattarello e Uhunamure.

Partono bene i felsinei che, dopo appena un minuto, si fanno vedere nell’area di rigore avversaria, senza però impensierire il portiere campano. Qualche minuto dopo è il turno degli ospiti provare a rendersi pericolosi: ci prova Gaetano ma il pallone supera abbondantemente la traversa. Intorno al quindicesimo minuto di gioco arrivano le prime proteste, firmate Bologna: Senese contrasta Pattarello in area ma per l’arbitro è tutto regolare e l’azione continua. Dopo una bella azione di Uhunamure il Napoli rimane in 10 uomini: Esposito, che in precedenza aveva ricevuto l’ammonizione per un fallo da dietro, viene espulso per una spinta ai danni di Kingsley. Napoli in 10 e costretto ad effettuare il primo cambio del match. Come se non bastasse, a pochi secondi dalla fine del primo tempo Pattarello serve con un pregevole esterno destro proprio Kingsley il quale, con un cross dalla traiettoria beffarda, non lascia scampo a Scaheper, che entra in porta col pallone. Gol felsineo e tutti negli spogliatoi!

Il secondo tempo vede premiati gli sforzi offensivi della squadra partenopea che, nonostante, il doppio svantaggio (sotto di un gol e di un uomo), trova il pareggio con Mezzoni: il numero 7, servito da Gaetano, coglie impreparato Bruzzi, portando sull’1 a 1 gli ospiti. Tutto da rifare per i felsinei! Poco dopo il suo ingresso in campo ci prova anche Pirreca, dagli sviluppi di calcio d’angolo, ma la conclusione termina alta. Gli ultimi minuti sono un assedio operato dai padroni di casa agli ospiti, come dimostrano gli ingressi di Stanzani e Djibril per provare a scardinare la cassaforte partenopea. Ma, proprio quando la roccaforte azzurra sembrava in grado di cedere, ecco la doccia gelata per i felsinei: lancio lungo dalla difesa, Gaetano (questo pomeriggio vero e proprio MVP dell’incontro) controlla la sfera, si invola verso la porta e trafigge Bruzzi, portando i suoi sul 2 a 1 a un minuto dal termine. Napoli in vantaggio nonostante l’uomo in meno dalla mezz’ora del primo tempo! Dopo 3 minuti di recupero l’arbitro fischia quindi la fine, con gli ospiti che guadagnano la vittoria scavalcando proprio il Bologna, fermo a 5 punti in classifica.

 

 

 

TABELLINO DELLA GARA

 

BOLOGNA: Bruzzi; Mantovani, Busi, Bianconi, Pellacani; Cozzari, Valencia (81’ Stanzani), Kingsley (81’ Djibril); Trovade; Pattarello (66’ Pirreca), Uhunamure. ALLENATORE: Troise.

 A DISPOSIZIONE: Peqini, Mazza, Cassandro, Saputo, Ghini, Negri, Sanzo, Balde, El Kaouakibi

 

NAPOLI: Schaeper; Schiavi, Senese, Esposito, Delly Marie Sainte; Basit, Otranto; Mezzoni (75’ Energe), Gaetano, Russo (32’ Bartiromo); Zerbin. ALLENATORE: Beoni.

A DISPOSIZIONE: Maisto, Calvano, Marino, Micillo, Palmieri, Sgarbi, Pelliccia

 

MARCATORI: 46’ Kingsley (B), 62’ Mezzoni (N)

 

ESPULSI: 29’ Esposito (N) per doppia ammonizione

 

Ultima modifica il Sabato, 28 Ottobre 2017 16:49
Giacomo Guizzardi

Cresciuto in periferia, inizia ad appassionarsi al mondo del pallone quando scopre la cultura della sofferenza fisica e morale. Dopo qualche comparsata in radio locali, inizia a collaborare con 1000 Cuori Rossoblu anche attraverso la trasmissione "Al Ritmo del Goal". Aspirante scrittore e giornalista, calciatore fallito.