Forever Rossoblu – 1 nov

Scritto da  Nov 01, 2017

Torna, anche questa settimana, anche durante le feste, Forever Rossoblu, l’unica rubrica che Vi permette di seguire, ogni mercoledì pomeriggio, le imprese e i fallimenti degli ex giocatori del Bologna impegnati in Italia ( Serie B e Lega Pro ) e all’estero.

La copertina di questa puntata è dedicata al barba, Davide Moscardelli che, contro la Viterbese, si inventa un gol fantastico, in spaccata, che vale il vantaggio dell’Arezzo. Il risultato finale sarà 1 a 1, ma la prodezza balistica rimane, eccome se rimane. Gustiamocela in questo video! (minuto 0.53)

 

 

Per la rubrica “Non ti scordar di me”, troviamo, in Lega Pro, Daniele Paponi, in gol con la Juve Stabia contro il Rende: la sua rete, che è valsa la vittoria della squadra campana, è arrivata nel primo tempo, al termine di una bella azione corale, con l’attaccante che ha dovuto soltanto spingere la palla in fondo al sacco. Solo pochi minuti in Piacenza – Pisa per Luca Giannone che non riesce ad invertire l’andamento del match, mentre la Reggiana di Martì Riverola, sconfitta a Gubbio 1 a 0, non riesce a dar seguito ai due ultimi buoni risultati, con il fantasista spagnolo sostituito prima della fine. Entra, come al solito, a partita oramai conclusa Lorenzo Musto tra le fila del Renate che, vittorioso a Bassano (2-0) si piazza al primo posto in classifica. Solo una frazione per Gennaro Troianiello con la Samb che pareggia contro il Fano nelle Marche, non riuscendo ad incidere sul match.

Dopo questo breve excursus sulle Lega Pro spostiamoci quindi in cadetteria: apriamo con il pareggio (2-2) tra Cesena – Novara, dove troviamo parecchi ex rossoblu; per i padroni di casa da registrare l’infortunio di Federico Agliardi, costretto a lasciare anzitempo il campo, senza avere neanche la possibilità di mettersi in mostra. Bene Andrea Esposito in difesa, che non soffre la presenza degli attaccanti avversari, mentre molto bene Karim Laribi, al quale viene negato il gol solamente dal palo. tra gli azzurri Federico Casarini soffre il centrocampo avversario, con parecchi errori in impostazione, mentre non scende in campo Gianluca Sansone. Altro pareggio, questa volta per 3 a 3, tra Cremonese e Perugia: con la maglia degli umbri è sceso in campo Matteo Brighi, che ha disputato la solita gara, attenta e ordinata in fase di ripiegamento, con qualche picco di nervosismo. Come al solito indispensabile. Importantissimo successo interno per il Bari che, sconfitto l’Ascoli per 3 a 0, inizia a dare continuità ai suoi risultati: torna ai fasti di un tempo Archimede Morleo, pericolo costante sulla fascia mancina, dalla quale nascono continuamente azioni insidiose; bene Franco Brienza, entrato nella ripresa e capace di dare il giusto ritmo ai suoi compagni di squadra e molto bene anche Riccardo Improta nonostante (la vera notizia è questa) non vada in gol. Da un suo colpo di testa nasce però l’autogol degli ospiti. Crolla il Pescara contro il Brescia di Daniele Gastaldello: l’ex capitano rossoblu è bravissimo a costringere Pettinari a svariare su tutto il fronte d’attacco, non lasciandogli neanche un centimetro di spazio. Cade l’Entella di Marco Crimi contro il Palermo: il centrocampista, nonostante la sconfitta dei suoi, disputa una buona gara, andando anche vicino al gol.

 

Ci spostiamo ora fuori dai confini nazionali per scoprire chi, tra gli ex rossoblu impegnati all’estero, si è meritato una speciale menzione.

Partiamo dalla Grecia, dove troviamo la vittoria, all’ultimo minuto, dell’AEK Atene: entra soltanto  negli istanti finali di gara Lazaros Christodoulopoulos, anche a causa delle tante partite ravvicinate. Non convocato Panagiotis Kone. Il Panathinaikos vince contro l’Olympiakos (1-0) e si aggiudica il derby ellenico: entra nella ripresa Anthony Mounier, finito leggermente fuori dalle rotazioni. Vangelis Moras, con il Panetolikos, disputa, come sempre, tutto il match, mentre non scende in campo con il PAOK Josè Angel Crespo.

Passiamo ora in Germania, dove troviamo la sconfitta dell’Amburgo di Albin Ekdal, sostituito dopo neanche un’ora di gioco contro l’Hertha Berlino. Va peggio al Werder Brema di Ishak Belfodil, ancora a caccia del suo primo gol con la squadra tedesca, sconfitta 3 a 0 in casa contro l’Augusta. Sorride, parzialmente, Frederik Sorensen: cade il Colonia contro il Leverkusen ma il difensore serve l’assist per l’iniziale vantaggio  dei suoi firmato Guirassy.

In Francia cade, a sorpresa, il Nantes di Renè Khrin: la sconfitta contro il Dijon non ci voleva proprio, visto il buon cammino della squadra di Ranieri. Vince il Monaco di Andrea Raggi, tornato tra i titolari e schierato nell’11 iniziale anche contro il Bordeaux.

Per la sezione varie ed eventuali sconfitto il Sion contro lo Young Boys: in campo dal 1’ Kevin Constant mentre Robert Acquafresca rimane seduto in panchina; Manolo Gabbiadini non mette la zampata decisiva su Brighton – Southampton, con i Saints che si accontentano di un pareggio, mentre viene sconfitto il Watford di Miguel Angel Britos.

 

Il prossimo appuntamento è a mercoledì, sempre alle 16.00, sempre e solo, su 1000 Cuori Rossoblu!

Ultima modifica il Mercoledì, 01 Novembre 2017 15:01
Giacomo Guizzardi

Nato e cresciuto in periferia, inizia a collaborare con 1000 Cuori Rossoblu nel novembre del 2015. Al momento gestisce tutto ciò che riguarda la Primavera del Bologna, tra approfondimenti, cronache dei match e calciomercato.
Calciatore fallito, aspirante giornalista.