CorrBo - A gennaio mercato solo se A a rischio - 13 nov

Scritto da  Nov 13, 2017

 

 

I ragionamenti fatti a Casteldebole potrebbero essere di questa natura: il mercato di gennaio potrebbe essere di basso profilo perché la squadra c'è (o almeno c'era fino a prima delle 4 sconfitte di fila che però non hanno sminuito ancora il valore tecnico della squadra) e gli interventi che verranno fatti saranno nell'ordine di un paio di giocatori che, scrive Claudio Beneforti nel suo articolo odierno, dovrebbero garantire ulteriore qualità nel roaster dato in mano a Mister Donadoni. Il perché di questa scelta nasce da una lettura attenta dell'attuale posizionamento della squadra che non da preoccupazione alla dirigenza felsinea e che porterebbe ogni ragionamento mercatizio alla sessione estiva, dove si potrebbero avere movimenti di più largo respiro, a seconda delle situazioni evolvende e della classifica finale. Quindi, a partire da lunedì sera contro il Verona e fino a Gennaio inoltrato, le risposte alle manovre del Bologna, in termini di mercato, verranno date in funzione dell'andamento della squadra e, a maggior ragione, se ci saranno preoccupazioni importanti sul mantenimento della categoria. Alcuni nomi, eventualmente in uscita, su cui fare riflessioni saranno quelli di Felipe Avenatti ( se richiedesse spazi per giocare e ritrovare il giusto ritmo partita), Lorenzo Crisetig (che fino a qui non ha brillato nelle poche volte che è stato chiamato a sostituire Pulgar) e lo stesso Maietta che fino a qui ha giocato poco a causa di malanni fisici, potrebbe chiedere di essere ceduto (magari proprio al Verona, dove è ancora amato dalla tifoseria locale), anche se Donadoni lo reputa importante, soprattutto per la gestione interna dello spogliatoio. Un altro giocatore che potrebbe non essere soddisfatto del suo utilizzo è De Maio (nella foto di apertura), il  cui minutaggio fino a qui è stato scarso e non in linea con le sue aspettative (era giunto a Bologna con la prospettiva di giocare con continuità). In caso di partenza di uno dei due, l'alternativa sarebbe Paletta che si svincolerebbe dal Milan a zero euro: ma qui siamo ancora nel campo delle ipotesi ed è troppo presto per tracciare delle linee guida che portino a certe trattative. Sicuramente il nostro Ds Bigon è vigile e potrebbe farci qualche bella sorpresa, magari proprio a gennaio. 

 

(Photo Valentino Orsini)

 

 

 

Ultima modifica il Lunedì, 13 Novembre 2017 08:34
Torben Grael

Amante delle profondità umane e ricercatore delle motivazioni che muovono l'universo mondo, ama lo sport di squadra e ogni sua evoluzione possibile, la musica AOR e tutto quanto si chiama "PROSPETTIVA"