Gaston Ramirez con la maglia della Sampdoria, Foto Fantagazzetta.com Gaston Ramirez con la maglia della Sampdoria, Foto Fantagazzetta.com

Verso Bologna – Sampdoria: Gli Ex della Sfida – 23 nov

Scritto da  Nov 22, 2017

 

 

Nel segno del Niño: questa è Bologna – Sampdoria, e non poteva essere altrimenti. Tutti noi bolognesi, tra chi lo ammette serenamente e chi mente, abbiamo aspettato questo giorno, con ansia, con serenità, con pazienza, con paura, con felicità, con tristezza. Perché Gaston Ramirez ha rappresentato tutto questo, spensieratezza e gioia pura fatta calcio. Ma è il passato, e come tale va messo in archivio. Già da sabato, se possibile. Sperando che il segno non lo lasci.

Ecco perché questa puntata dedicata agli ex della sfida la dedichiamo al fantasista uruguaiano, arrivato l’estate scorsa a Bogliasco dopo circa 5 anni di pellegrinaggio in Inghilterra, con pochissime fortune. Non ci resta che vedere come verrà accolto dal popolo rossoblù, dopo così tanti anni da quel sofferto – ma inevitabile – addio. Assieme a lui ci sarà Emiliano Viviano, uno di quelli che per il Bologna ha dato tutto, fino a quando ha vestito la maglia rossoblù: ci saranno applausi, ne siamo sicuri.

Tra le fila del Bologna troviamo invece Angelo Da Costa, amatissimo dai tifosi doriani, portiere e capitano della squadra blucerchiata dal 2010 al gennaio 2015, Andrea Poli, alla Samp in più di un’occasione, e Antonio Mirante, che ebbe modo di giocare a Genova nel biennio 2007/2009.

Andiamo ora a rivedere insieme tutti quei giocatori che, negli ultimi anni, hanno vestito entrambe le maglie, oltre a quelli già citati.

Partiamo quindi dai portieri, e il primo non può che essere Francesco Antonioli; insieme a lui anche – tornando indietro di qualche anno – Gianluca Pagliuca. Ci sembra giusto ricordare, nonostante le prestazioni tutt’altro che indimenticabili sotto le Due Torri, anche Gianluca Curci, portiere della retrocessione felsinea.

Passiamo ora ai difensori, dove troviamo Marcello Castellini, indimenticato centrale difensivo, e Cristian Zenoni, che a Bologna non trovò troppa fortuna; assieme a loro Daniele Gastaldello e Andrea Raggi, che alla Samp giocò per soli 6 mesi.

A centrocampo, una folta lista di giocatori: Sergio Volpi legò il suo nome a quello della squadra blucerchiata, con la quale giocò per 6 anni; Sam Dalla Bona non lasciò il segno con nessuna delle due casacche, così come, a tratti, Lamberto Zauli. Leggermente meglio, sicuramente con la Samp, Nenad Krstcic, che a Bologna arrivò quando la squadra felsinea si trovava in cadetteria; Enzo Maresca fece abbastanza bene con entrambe le squadre (a Bologna era poco più che un ragazzino), mentre proprio a Genova, soprattutto nelle giovanili, Luca Rizzo fece vedere ciò di cui era realmente capace. Ultimo della lista, quel Lazaros Christodoulopoulos che alla Samp arrivò dopo la retrocessione dei petroniani, accumulando un discreto numero di partite.

Davanti, chiavi dell’attacco affidate a Claudio Bellucci, nome di spicco e legatissimo all’ambiente doriano (e altrettanto a quello felsineo, ben 7 anni con la maglia rossoblù). Assieme a lui, Gianluca Sansone, che in soli 6 mesi al Dall’Ara fece vedere cose bellissime, e Manolo Gabbiadini, eterno rimpianto rossoblù (e forse, in fondo in fondo, un briciolo anche blucerchiato …)

 

Per la puntata di oggi è tutto, prossimo appuntamento con gli ex di Bologna e Cagliari!

 

 

Foto: Fantagazzetta.com

Ultima modifica il Venerdì, 24 Novembre 2017 11:37
Giacomo Guizzardi

Nato e cresciuto in periferia, inizia a collaborare con 1000 Cuori Rossoblu nel novembre del 2015. Al momento gestisce tutto ciò che riguarda la Primavera del Bologna, tra approfondimenti, cronache dei match e calciomercato.
Calciatore fallito, aspirante giornalista.