Fonte immagine: PuntoSportNews.it Fonte immagine: PuntoSportNews.it

5 cose da sapere sulla Sampdoria - 23 nov

Scritto da  Nov 23, 2017

 

 

Dopo il successo sudato contro il Verona, al Dall'Ara arriva una squadra che ormai deve essere considerata come una big del nostro calcio, sia per i risultati che per il gioco espresso. La squadra di Giampaolo sta facendo un campionato straordinario con i suoi 26 punti in 12 partite, che rappresentano la miglior partenza da quando i blucerchiati sono tornati in Serie A. I meriti vanno divisi tra un mercato eccezionale e un allenatore esperto, che ha nel suo bagaglio concetti chiari che i giocatori hanno ormai assorbito in tutto e per tutto. 

Per scoprire qualcosa in più sui nostri prossimi avversari, ecco le 5 cose da sapere sulla Sampdoria.

1. Il trend delle ultime partite.

La Samp arriverà sotto le Due Torri con il morale a mille dopo il successo interno contro la Juventus Campione d'Italia. Non che prima della sosta se la passasse male, visto che grazie alle reti di Quagliarella e Ramirez era arrivato il successo nel derby della lanterna contro il Genoa. 
I blucerchiati viaggiano a mille in casa (tutte vittorie), mentre in trasferta faticano un po' di più, vedi la sconfitta a Udine per 0-4 o il pareggio a reti bianche contro il Verona. 

2. L'allenatore. 

Marco Giampaolo sa cosa vuol dire gavetta e bel gioco. L'allenatore nato a Bellinzona, ma cresciuto a Giulianova, ha passato la sua carriera fin qui in squadre non proprio di alta classifica, ma ha quasi sempre allenato nella massima serie, sintomo che le capacità si vedevano fin dall'inizio. 

Dopo il travagliato biennio a Cagliari, in cui ha anche rifiutato la chiamata di Cellino, dopo essere stato richiamato una prima volta, allena il Siena portandolo a ripetere il record di punti in Serie A (44), chiudendo la stagione al 14° posto. 
In seguito, le due esperienze non proprio positive a Catania e a Cesena, dopodiché torna ad allenare in cadetteria con il Brescia, e successivamente addirittura il Lega Pro, nella Cremonese. Il bel gioco si vede e l'Empoli, per dare continuità al lavoro di un Sarri diretto a Napoli, lo chiama sulla panchina toscana. Il lavoro di Giampaolo è straordinario e con i biancoblu arriva al 10° posto in classifica. 

In estate decide di dimettersi per fare una nuova esperienza, che si chiama Sampdoria. Fin da subito è amore vero con i blucerchiati, e la mano del tecnico si sente eccome. 
A fine stagione si piazzerà ancora decimo, vincendo entrambi i derby per la prima volta dal 1960. 
Quest'anno sta facendo ancora meglio, e il sesto posto con una partita ancora da giocare certifica un lavoro eccezionale svolto su una squadra che ha perso pezzi eccellenti in estate, ma che ha saputo ripartire da una base chiara e da principi di gioco solidi. 

3. Squalificati e infortunati.

Per sabato, l'unico a essere in dubbio è Praet, che ha subito una distorsione alla caviglia e potrebbe saltare il match del Dall'Ara.
Nessuno squalificato.

4. Attenzione a...

Fabio Quagliarella.

Per l'esperto attaccante napoletano sono già 7 le reti in questo campionato. Anche quest'anno sta dimostrando tutto il suo valore e un'intelligenza tattica davvero invidiabile. Giampaolo lo sta gestendo nel migliore dei modi e Fabio sembra essersi integrato perfettamente negli schemi del mister. 

Duvan Zapata.

Per l'ex punta di Udinese e Napoli le segnature sono 5, condite da prestazioni sempre di altissimo livello. Oltre ai 3 assist, la punta colombiana si rende utilissima nel far salire la squadra sfruttando il suo possente fisico, che però non gli toglie una velocità nelle gambe davvero notevole. 

Lucas Sebastiàn Torreira Di Pascua.

Il centrocampista nato a Fray Bentos, in Uruguay, è forse il giocatore fondamentale di questa squadra, visto che unisce grande capacità tecniche e di impostazione a una eccellente lettura del gioco e cattiveria agonistica.
Quest'anno si sta scoprendo anche tiratore, e la rete contro la Juve ne è una dimostrazione lampante. 

5. La probabile formazione di sabato.

(4-3-1-2) Viviani; Bereszynski, Silvestre, Ferrari, Strinic; Barreto, Torreira, Linetty; Ramirez; Quagliarella, Zapata.

Ultima modifica il Venerdì, 24 Novembre 2017 11:59
Davide Centonze

Appassionato di calcio e soprattutto tifoso rossoblu. Attualmente frequentante il corso di scienze della comunicazione con il sogno di diventare giornalista sportivo.