Foto della formazione che ha giocato quest'estate contro il Trento - Foto di Valentino Orsini Foto della formazione che ha giocato quest'estate contro il Trento - Foto di Valentino Orsini

RdC - Non c'è nulla di scontato nell'11 anti Samp - 24 nov

Scritto da  Nov 25, 2017

Squadra che vince non si cambia, anzi no, qualcosa è giusto fare. Così Roberto Donadoni, alla vigilia di un attesissimo match quale può essere Bologna-Sampdoria, mescola le carte e ripropone una difesa estremamente modificata rispetto a quella che ha affrontato lunedì sera l'Hellas Verona. In porta dovrebbe esserci Mirante, poi linea difensiva che cambia al 50%: fuori i due terzini Masina e Krafth (acciaccato) e dentro Mbaye (sulla fascia destra) e Torosidis (su quella sinistra). Coppia di centrali rimane quella titolare con Gonzalez e Helander a duellare contro la coppia sampdoriano Quagliarella e Zapata. A centrocampo il trio che ha surclassato il centrocampo scaligero: Donsah, Pulgar e Poli. In avanti confermato il terzetto d'attacco che dovrebbe essere presentare Verdi, Destro e Palacio. Il modulo potrebbe essere quello che prevede Verdi e Palacio dietro all'attaccante marchigiano, costruito come una piccola gabbia per fermare Torreira, fonte del gioco blucerchiato. Quindi più che un 4 3 3, si potrebbe configurare un un 4 3 2 1, modello albero di Natale. Arbitra Maresca, i cui precedenti con i rossoblù non sono bei ricordi. SI gioca alle 15.00 sulla pelouse del Dall'Ara. Forza Ragazzi.

Torben Grael

Amante delle profondità umane e ricercatore delle motivazioni che muovono l'universo mondo, ama lo sport di squadra e ogni sua evoluzione possibile, la musica AOR e tutto quanto si chiama "PROSPETTIVA"