Alessandro Bassoli, con la maglia del Pordenone, in gol contro il Cagliari Alessandro Bassoli, con la maglia del Pordenone, in gol contro il Cagliari SardiniaPost

Forever Rossoblù – 29 nov

Scritto da  Nov 29, 2017

Torna, anche questa settimana, Forever Rossoblù, l’unica rubrica che Vi permette di seguire le prestazioni degli ex giocatori del Bologna impegnati in Italia (Serie B e Lega Pro) e all’estero.

La copertina di oggi la dedichiamo ad un prodotto delle giovanili rossoblù che, ieri sera, nel match tra Cagliari (prossimo avversario proprio del Bologna) e Pordenone, allenato da Leo Colucci, valevole per i sedicesimi di finale della Tim Cup, ha deciso la gara, spedendo i suoi agli ottavi, a SanSiro. Alessandro Bassoli, di Bologna, che con la maglia felsinea esordì proprio contro il Cagliari nel 2010, in Serie A, ieri ha rivisto le sue sorti incrociarsi con quelle della squadra isolana, decidendo un match importantissimo per i suoi. Vedremo come andranno le cose a San Siro ma, possiamo già dirlo, per i ragazzi di Colucci sarà una vittoria in ogni caso!

 

 

Rimaniamo quindi in Serie C, spostandoci però sul campionato: il Pordenone sconfigge il Vicenza (3-2), con Bassoli che entra nel secondo tempo mentre Silvestro rimane seduto in panchina per tutto il match. L’Arezzo viene sconfitto dal Siena in terra senese: Davide Moscardelli ci ha provato per tutto il match ma alla fine, il gol, non è arrivato, ed è un problema non da poco. Il derby tra Pisa e Livorno viene vinto dai primi per 1 a 0 grazie alla rete arrivata nel primo tempo con Eusepi: tra le fila del Pisa gioca quasi 70’ Luca Giannone, che fornisce una buona prestazione, aiutando la squadra. In amaranto non riescono a pungere né Daniele Vantaggiato né Francesco Valiani, con il primo che viene sostituito nella ripresa. La Lucchese di Marco Maini subisce una batosta in casa propria ad opera del Giana Erminio, negli ultimi tempi vera e propria schiacciasassi del girone, mentre il Padova di Pierpaolo Bisoli, vince ancora, questa volta ai danni dell’Albinoleffe: non trova il gol Alessandro Capello, a secco come Nico Pulzetti, entrambi sostituiti nel finale di partita. Importantissimo successo per il Ravenna contro il Renate: clean sheet, zero reti subite per Giacomo Venturi, altro prodotto delle giovanili rossoblù dei tempi che furono, che ora ha trovato la sua dimensione, mentre per il Renate male Lorenzo Musto, sostituito dopo 45’ poco incisivi.

In gol Martì Riverola con la maglia della Reggiana che, direttamente su punizione, trova il vantaggio (e la rete decisiva) contro il Bassano, con i suoi che si portano a casa 3 punti.

Saliamo quindi di categoria, andando a spulciare il weekend di Serie B!

Vince e convince il Novara in terra veneziana (1-3), un successo che permette ai piemontesi di salire un altro po’ in classifica: non bene il pomeriggio di Andrea Mantovani, troppo facile da saltare per l’attaccante veneziano che poteva riaprire la partita, mentre Federico Casarini, ancora non al meglio, disputa una partita tutto sommato discreta, considerando la situazione fisica. Pareggio per 1 a 1 tra Pro Vercelli e Virtus Entella: bene Marco Crimi, come al solito generoso in entrambe le fasi, anche se pecca – ed è logico – in lucidità in più di una occasione. Crolla il Parma in casa del Carpi (2-1): entra tardi Luca Siligardi, senza però riuscire a dare la svolta giusta al match. Il derby pugliese tanto atteso tra Bari e Foggia se lo aggiudicano i primi, con il gol di Galano su assist di Ciccio Brienza, che pochi minuti prima aveva anche sfiorato la rete. Giornata di derby quella di Serie B, che ha visto scontrarsi anche Ternana e Perugia: per i biancorossi spento Matteo Brighi, come al solito bene in fase difensiva ma troppo svagato davanti. L’ultima sfida del turno è stata quella tra Cesena e Brescia, che ha visto trionfare i romagnoli: bene Andrea Esposito, che però è costretto ad uscire causa infortunio; immenso, come sempre, Karim Laribi, sempre più faro di questa squadra ed è una buona notizia anche il ritorno in campo di Daniele Cacia dopo tanti mesi. Per il Brescia, tra i difensori, si salva solo Daniele Gastaldello, l’unico a tenere alta la guardia finché è possibile.

È ora tempo di volare fuori dai confini nazionali per scoprire l’andamento degli ex rossoblù impegnati all’estero!

L’AEK Atene vince 3 a 0 contro il Platanias, con Lazaros Christodoulopoulos che disputa tutto il match; torna in campo anche Panagiotis Kone, entrato nella ripresa. Perde il Werder Brema di Ishak Belfodil contro il Lipsia, con l’attaccante algerino che entra nella ripresa, mentre in Francia cade, nel big match, il Monaco di Andrea Raggi contro il PSG: il terzino gioca 60’, per poi essere sostituito al fine di trovare nuovi sbocchi offensivi. Pareggia il Panathinaikos di Anthony Mounier, tornato titolare, così come il PAOK, con Josè Angel Crespo nell’inedita posizione di centrale difensivo.  Bene il Watford nel weekend che sconfigge il Newcastle con Miguel Angel Britos titolare; vince anche il Velez ma non sorride Jonathan Cristaldo, sostituito dopo soli 60 minuti di gioco.

 

L’appuntamento è, come al solito, a settimana prossima, sempre di mercoledì, sempre alle 16.00, sempre e solo su www.1000cuorirossoblu.it!

 

 

Foto Riverola: Lapresse

Giacomo Guizzardi

Nato e cresciuto in periferia, inizia a collaborare con 1000 Cuori Rossoblu nel novembre del 2015. Al momento gestisce tutto ciò che riguarda la Primavera del Bologna, tra approfondimenti, cronache dei match e calciomercato.
Calciatore fallito, aspirante giornalista.