Sebastien De Maio durante una delle amichevoli a Castelrotto - Photo Valentino Orsini Sebastien De Maio durante una delle amichevoli a Castelrotto - Photo Valentino Orsini

RdC - Domenica nessun "11" da inventare - 30 nov

Scritto da  Nov 30, 2017

Chi osa vince: Roberto Donadoni lo sa perfettamente e magari sorride se pensa a domenica scorsa dove, con una difesa assolutamente inedita e mai provata prima in gara ufficiale, ha fermato la Real Sampdoria, squadra rivelazione del campionato di Serie A. Per questo, contro il Cagliari alle porte, il mister rossoblù vuole ripartire da alcune certezze che gli permettano di mettere in campo la migliore squadra possibile. Difesa imbattuta verrà rischierata con la sola eccezione di Masina al posto dello squalificato Torosidis (ma il greco ci sarà contro il Milan), certezze granitiche a centrocampo (ma aspettiamoci la sorpresa Taider per l'onnipresente Poli, perché un turno di riposo potrebbe fare bene ad Andrea e lo farebbe ritrovare maggiormente riposato per la domenica successiva contro il suo Milan, gara a cui lui tiene tantissimo), e in attacco Verdi a innescare le punte Palacio e Destro. Questo permetterà di recuperare gli assenti "lievi" (come Gonzalez) e quelli di lungo periodo (come Falletti e Di Francesco), senza dover fare salti mortali per trovare undici titolari da mandare in campo. Contando sempre su una panchina lunga, tra cui Okwonkwo, Helander, Petkovic, Krafth e Nagy.

 

(Fonte Marcello Giordano - Photo Valentino Orsini)

Torben Grael

Amante delle profondità umane e ricercatore delle motivazioni che muovono l'universo mondo, ama lo sport di squadra e ogni sua evoluzione possibile, la musica AOR e tutto quanto si chiama "PROSPETTIVA"