De Maio: "Bentornato Avenatti. Milan? Non vive un bel momento, ma ha carattere" - 7 Dic

Scritto da  Dic 07, 2017

 

A margine del Motor Show, è intervenuto De Maio. Il difensore, nel caso in cui dovesse essere schierato dal 1', a San Siro ritroverebbe Kalinic. “Come si ferma? Come tutti gli altri attaccanti, cioè cercando di concedere meno spazi possibili - dice De Maio sull'ex compagno di squadra ai tempi della Fiorentina – È un attaccante molto forte in una squadra che ha tanti elementi di qualità”.

CLASSIFICA. Quella di domenica è una gara che vale il settimo posto (i rossoblù, infatti, hanno gli stessi punti di Fiorentina e Milan). Una gara alla quale il Bologna arriva dopo due vittorie ed un pareggio. E con un umore totalmente opposto, rispetto a quello del Milan. “Il primo tempo con il Cagliari è stato negativo – aggiunge De Maio - Se vogliamo rimanere in questa posizione, non possiamo regalare un tempo agli avversari. In Serie queste cose lo paghi caro. La nostra classifica, al momento, è molto bella. Adesso sta a noi giocare per mantenere quel piazzamento fino in fondo. E se poi ci sarà la possibilità di fare qualcosa in più lo faremo. Il Milan non sta vivendo un bel momento. Ma è una squadra di carattere e ha un allenatore che trasmette la sua grinta ai giocatori. Sarà la prima partita di Gattuso in casa ed espugnare San Siro non è mai facile vincere. Certo, vincere una o due partite con una grande squadra ci permetterebbe di fare un ulteriore salto in classifica”.

 

Chiusa finale, con una dedica. “Oggi è stato il primo giorno di Avenatti. Un grande in bocca al lupo e un benvenuto da parte di tutta la squadra”.

 

Andrea Bonomo

Abruzzese trapiantato a Bologna, scrive per 1000 Cuori Rossoblu da Ottobre 2014.