Adam Masina durante un allenamento a Casteldebole. Adam Masina durante un allenamento a Casteldebole. Foto di Sara Melotti

CorrBo - Adam Masina: futuro calcistico lontano dalle due Torri? - 10 Dic

Scritto da  Dic 10, 2017
Lo spettro di un tramonto sull'avventura di Masina in rossoblù si palesa in maniera molto forte. E non è una partita in più o in meno a fare la differenza. Il problema è la carenza di stima e fiducia, che contribuiscono a farlo sentire al centro di critiche sicuramente utili, ma non piacevoli. La dirigenza del Bologna ed i media da mesi commentano le prestazioni del terzino del Bologna, ma non è l'unico e soprattutto non bisogna tralasciare un paio di particolari importanti. In primis, gli errori commessi sono figli di disattenzioni e di una lettura sbagliata del gioco, quando le partite contano riesce a calarsi meglio dentro lo spirito della partita. Punto secondo: Masina non deve dimenticarsi che per la maggioranza dei tifosi felsinei lui è uno di loro. Quindi attenzione a cercare alibi che non esistono, anche in virtù del fatto che altri si sono trovati in una situazione peggiore, hanno reagito ed ora sono felici di trovarsi sotto le due Torri (vedere Ibrahima Mbaye ed Erick Pulgar). Al momento Masina sarebbe più out che in, con il prolungamento del contratto in scadenza nel Giugno 2019 di ardua attuazione. Bigon e Marco de Marchi sono stati a colloquio due o tre volte, dopo gli interessamenti estivi di Siviglia e Monaco per l'esterno rossoblù, ma senza riuscire a risolvere positivamente la situazione. Considerato che il Bologna non può permettersi di perderlo a parametro zero, è necessario che le parti trovino una soluzione efficace per entrambe. Nel caso in cui le condizioni per il prolungamento non ci dovessero essere, Bigon non dovrà tirare troppo la corda per lasciarlo partire e De Marchi non dovrà mettere la dirigenza con le spalle al muro, facendo leva sulla volontà del giocatore di cambiare aria. Morale della favola, Masina è sul mercato più di tutti gli altri nomi circolati recentemente. Tutto dipende dall'arrivo dell'offerta giusta dalle parti di Casteldebole, se non già nella sessione di mercato invernale in quella estiva, l'ultima utile per non perderlo a parametro zero.
(Fonte: Il Corriere di Bologna)
Lele Carl Malaguti

Emanuele Malaguti, piú comunemente noto come Lele Carl, aspirante giornalista, appassionato di tutte le discipline sportive, in primis calcio e basket. Tifoso del Bologna Fc, della Fortitudo e dei Boston Celtics, regista e speaker radiofonico, irriducibile sognatore..