Panagiotis Kone, in gol con la maglia dell'Aek Atene Panagiotis Kone, in gol con la maglia dell'Aek Atene aek24hours.gr

Forever Rossoblù – 13 dic

Scritto da  Dic 13, 2017

Torna, anche questa settimana, Forever Rossoblù, l’unica rubrica che Vi permette di seguire le prestazioni degli ex giocatori del Bologna impegnati in Italia (Serie B e Lega Pro) e all’estero.

Prima volta in copertina per Panagiotis Kone, tornato in Grecia quest’estate, all’AEK Atene, ha segnato il secondo gol con il quale la sua squadra lunedì ha battuto il Kerkyra per 3 a 1. Uno splendido destro da fuori area che non ha lasciato scampo al portiere avversario, stop di petto e palla in fondo al sacco; bene anche Lazaros, che ha propiziato il primo gol.

 

 

Incominciamo questa puntata partendo dall’estero, proprio dalla terra ellenica: il PAOK annienta il Panathinaikos per 4 a 0, senza ulteriori possibilità d’appello; terzino destro, per i padroni di casa, Josè Angel Crespo, mentre neanche convocato Anthony Mounier tra gli ospiti. Cade anche il Panetolikos tra le mura amiche contro l’Olympiakos: in campo per tutti i 90 minuti Vangelis Moras, al centro della difesa.

In Germania torna a calcare il campo Albin Ekdal con la maglia dell’Amburgo nel pareggio interno contro il Wolfsburg a reti bianche. Per il centrocampista svedese 12 minuti di gioco al rientro dall’infortunio. Incredibile rimonta per il Friburgo contro il Colonia di Frederik Sorensen: da 3-0 a 3-4, a tempo ormai scaduto.

In Inghilterra solamente 5 minuti di gioco per Manolo Gabbiadini nel buon pareggio del Southampton contro l’Arsenal: l’attaccante italiano, entrato al posto di Charlie Austin, non è riuscito – logicamente – a rendersi pericoloso.

E ora passiamo al Calcio nostrano, alla Serie B che ha saputo regalarci qualche bella sorpresa!

Il turno del campionato cadetto si è aperto venerdì pomeriggio con il pareggio del Novara che ha ospitato la Cremonese: bene, come sempre, Andrea Mantovani, alle volte ruvido ma incredibilmente efficace; si rivede in forma anche Federico Casarini che sfiora il gol ma soprattutto offre una prestazione degna di questo nome. Dilaga il Cesena contro il Pescara (4-2): discreto Andrea Esposito, che compie qualche errore in fase difensiva, mentre Karim Laribi, oltre a cercare la gioia personale, trova l’assist per il gol di Moncini.

Torna al gol, ed è il secondo in campionato, Alberto Gilardino che, contro il Foggia, decide la gara: l’attaccante, ora in forza allo Spezia, porta avanti i suoi con uno splendido colpo di testa, da fermo, indietreggiando per dare forza al pallone.

 

 

Nelle partite di sabato pareggia il Perugia contro la Salernitana (1-1) ma arrivano brutte notizie per Filippo Falco che, entrato nella ripresa, ha dovuto abbandonare il campo dopo neanche 10 minuti per problemi fisici. L’Entella sbatte contro l’Ascoli in territorio marchigiano e Marco Crimi, plus ultra della squadra ligure, risulta come al solito tra i più propositivi: colpisce una traversa nel primo tempo e carica i compagni, che però non vanno oltre al pareggio. Cade il Brescia a Frosinone ma Daniele Gastaldello regge comunque bene gli attacchi dei laziali: unico neo il cartellino giallo rimediato che gli farà saltare il match di settimana prossima. Che tonfo per il Bari! Nel posticipo domenicale i galletti capitolano contro il Palermo per tre reti a zero: male sia Brienza che Improta, il secondo assente ingiustificato.

Scendiamo nuovamente di categoria partendo, però, dalla partita più vicina temporalmente, quella giocata ieri sera tra il Pordenone di Leo Colucci e di Alessandro Bassoli (Vincenzo Silvestro è rimasto in panchina) che ha sognato di battere l’Inter in Coppa Italia, arrivando fino ai calci di rigore. In campionato i ramarri sono rimasti a riposo durante questo weekend, non scendendo in campo.

Per l’Arezzo doppietta di Davide Moscardelli che batte il Pisa praticamente da solo, con gli amaranto che conquistano tre punti cruciali nel derby “bagnato”, al limite della praticabilità. La prima rete arriva da fuori area, da 30 metri, grazie alla complicità del portiere e alle pozzanghere che non hanno aiutato l’estremo difensore avversario. Il secondo gol è potenza e precisione, il leader che toglie dai guai i suoi compagni. Per il Pisa partita anonima di Luca Giannone che viene sostituito nella ripresa.

 

 

Nel Cosenza solamente 7’ di gioco per Massimo Loviso nel 4 a 1 contro il Francavilla, mentre il Padova di Pierpaolo Bisoli sbatte contro la Reggiana di Martì Riverola (non convocato per la sfida), in territorio veneto: Alessandro Capello in campo fino all’ultimo minuto, mentre Nico Pulzetti ha lasciato il terreno di gioco nella ripresa.

Importante vittoria esterna per il Livorno in casa della Carrarese: gol di Daniele Vantaggiato, che apre la sfida, con lo stesso attaccante che lascia il campo tra gli applausi a 5’ dal termine. Bene anche Francesco Valiani, sostituito dopo 64 minuti di gioco.

Cade il Renate in casa della Fermana: per Lorenzo Musto solamente 5 minuti a gara praticamente finita, troppi pochi per mettersi in mostra (nonostante le tante chance delle ultime settimane).

Prossimo appuntamento mercoledì, sempre alle 16.00, sempre e solo, su www.1000cuorirossoblu.it! Non mancate!

 

Foto Gilardino: Primocanale

Foto Moscardelli: www.lapresse.it

Foto Vantaggiato: Il Telegrafo

 

 

Giacomo Guizzardi

Nato e cresciuto in periferia, inizia a collaborare con 1000 Cuori Rossoblu nel novembre del 2015. Al momento gestisce tutto ciò che riguarda la Primavera del Bologna, tra approfondimenti, cronache dei match e calciomercato.
Calciatore fallito, aspirante giornalista.