#ChievoBfc 2 a 3: Le parole di Mister Donadoni - 22 dic

Scritto da  Dic 22, 2017

Ai microfoni di Sky si è presentato, decisamente soddisfatto, Mister Donadoni.

Qual'è stato il momento più emozionante del match? Il goal di Destro? Lo scivolone di Cacciatore? Il triplice fischio finale?

" Queste sono partite che si devono vincere prima, bisogna saperle chiudere raddoppiando, perché poi contro squadre fisiche come il Chievo possono succedere piccole incertezze, sbavature e il risultato, se non hai raddoppiato, ritorna in bilico. Questi tre punti sono importanti, ma non si possono mancare occasioni come quella capitata a Krejici nel primo tempo che doveva solo essere messa dentro oppure la palla alla fine del primo tempo che dovevamo essere più bravi a gestirla. Questi sono ancora i nostri limiti, dove dimostriamo ancora la nostra inesperienza. Occorre lavorare per migliorare e sapere gestire e portare a casa prima questo tipo di partite; perché i rischi inutili che andiamo a correre, ci possono far cambiare il corso del match, in senso negativo".

 

Ci sono tre nomi su tutti: Destro, Verdi e Mirante

"A Mattia l'ho detto poc'anzi, al di là dei due goal che sono manna per un attaccante e per la squadra: è stato molto positiva la sua prestazione fisica all'interno della partita, l'impatto che ha avuto su di essa che ha reso determinante la sua gara. Questo per lui, che è un attaccante importante, deve essere la normalità e i goal saranno una logica conseguenza. Antonio, settimana scorsa mi ha chiesto se c'era un "caso portiere" e gli ho risposto di no; lui oggi ha risposto alla grande, con un paio di parate importanti. Da Simone mi aspetto di più: è vero che ha fatto un goal, ma da lui mi aspetto qualcosa di più, deve fare di più, per le caratteristiche che ha come giocatore".

 

(photo Alessandro Sgarzi)

 

 

 

 

 

Torben Grael

Amante delle profondità umane e ricercatore delle motivazioni che muovono l'universo mondo, ama lo sport di squadra e ogni sua evoluzione possibile, la musica AOR e tutto quanto si chiama "PROSPETTIVA"