Rodrigo Palacio in allenamento a Casteldebole Rodrigo Palacio in allenamento a Casteldebole Foto di Alessandro Sgarzi

RdC, Fenucci: “Palacio spero resti anche il prossimo anno”. Intanto l’argentino recupera per domani – 29 dic

Scritto da  Dic 29, 2017

Claudio Fenucci si è soffermato, nell’intervista concessa al Resto del Carlino, anche dei giocatori che più di tutti danno da parlare, partendo però da una delle rivelazioni di questa stagione, Rodrigo Palacio. L’amministratore delegato si augura infatti che il centravanti argentino, che ha recuperato dall’infortunio che lo ha afflitto nelle ultime settimane e che quindi ci sarà domani, possa rimanere in rossoblù anche l’anno prossimo, rimandando però il discorso a più avanti nell’arco della stagione, non sapendo ancora le sue volontà.

Mattia Destro è finalmente rinato e Fenucci sottolinea come quello visto a Verona sia il Mattia Destro che tutti si aspettano, non dimenticandosi però del fatto che il centravanti ascolano è sempre stato il punto di riferimento felsineo. Il lavoro personalizzato che sta conducendo con lo Staff di Mister Donadoni sta dando i suoi frutti e, a breve, speriamo siano anche altri gicoatori a giovarne.

Chi invece è entrato in un periodo parecchio strano è Adam Masina, dal quale giustamente tutti si aspettano molto: il terzino, come sottolinea Fenucci, sta riflettendo su determinate situazioni che riguardano sia la vita dentro al campo che quella fuori, Il tempo sarà sovrano nel farci capire se riusciremo a recuperare – e ce lo auguriamo ovviamente tutti – il numero 25 rossoblù. Il rinnovo, nel mentre, aspetta.

 

Su Maietta ha specificato come il percorso e del club e del giocatore, in termini di crescita, è stato simile, per questo il difensore merita riconoscenza; apprezzabile, dal punto di vista dell’AD, il fatto che ogni qualvolta scende in campo vuole dimostrare a tutti i costi di essere un giocatore da Serie A. Vedremo se a gennaio le strade continueranno insieme. 

Giacomo Guizzardi

Cresciuto in periferia, inizia ad appassionarsi al mondo del pallone quando scopre la cultura della sofferenza fisica e morale. Dopo qualche comparsata in radio locali, inizia a collaborare con 1000 Cuori Rossoblu anche attraverso la trasmissione "Al Ritmo del Goal". Aspirante scrittore e giornalista, calciatore fallito.