Le parole di Gonzalez e Destro in Mixed Zone – 30 dic

Scritto da  Dic 30, 2017

Ultimo turno del girone d’andata, l’altalena di risultati non si ferma, il saliscendi continua e il salto di qualità continua a tardare.

Ecco le dichiarazioni rilasciate dal difensore Giancarlo Gonzalez in MixedZone: “Siamo dispiaciuti perché non è il risultato con cui volevamo chiudere l’anno, soprattutto davanti ai nostri tifosi. L’abbiamo gestita bene nel primo tempo, poi il gol subito all’inizio della ripresa poteva metterci in ginocchio, invece abbiamo avuto diverse occasioni per pareggiarla. Finiamo il girone di andata con 24 punti, possiamo farne altrettanti e possibilmente di più nel girone di ritorno. L’impegno da parte nostra non è mai mancato. Lavoriamo tutti per far crescere la squadra e per far bene la domenica contro qualsiasi rivale. La cosa positiva è che dalle sconfitte si impara e si analizzano gli errori per non commetterli più. Dobbiamo guardare avanti e continuare a lavorare come stiamo facendo.”

 

Anche Mattia Destro ha commentato la prestazione di oggi: “Credo che il nostro primo tempo sia stato positivo, nonostante il gol del loro pareggio sull’unico tiro in porta concesso. Siamo invece rientrati male nella ripresa, e dopo l’1-2 l’Udinese ha saputo difendersi bene. Un vero peccato, io oggi ho avuto un’occasione importante per segnare ma non ci sono riuscito; sto lavorando bene, mi sento bene, quando in campo le cose vengono dopo è tutto più facile. Però, partite di questo tipo in casa vanno vinte a tutti i costi, è su questo aspetto che bisogna lavorare tanto e migliorare. Abbiamo avuto le occasioni per chiuderla, e per pareggiarla, ma niente da fare. Dopo le vittorie dobbiamo continuare con lo stesso spirito, invece anche sta volta ci siamo fermati e non siamo stati bravi come la scorsa settimana a Verona. Il rigore? Sono convinto che ci fosse, ma le decisioni dell’arbitro vanno rispettate, ora esiste il Var e non ha più senso protestare .. sempre se lo si usa.  Mi auguro che il 2018 sia migliore dell’anno che è finito, si inizia con una partita difficile e bisogna farsi trovare pronti.”