CorrBo: Donadoni salva solo Destro - 31 Dic

Scritto da  Dic 31, 2017

Anche se abbiamo già dato spazio ieri sera alle parole di Donadoni nel nostro post-partita, vale la pena leggere l’articolo di Fernando Pellerano in uscita sul Corriere di Bologna, che sottolinea quanto fosse arrabbiato l'allenatore.

“Una sconfitta che mi brucia tantissimo e che faccio fatica a farmi scivolare addosso, tra l’altro è anche l’ultima partita dell’anno, vorrei che fosse già il 6 Gennaio”, sono le parole che abbiamo riportato anche ieri sera in radio e che aprono l’articolo del giornalista, che prosegue con la definizione data dal tecnico ai giocatori, “acerbi”, e continua chiedendo di volere “meno preziosismi e più efficacia sotto porta”.

Il Bologna non meritava la sconfitta, lo ha ammesso con grande intelligenza anche Oddo, e proprio per questo Donadoni non si da pace sui gol subiti, lamentando la poca reattività nella risoluzione di problemi che si creano in campo e la mancanza di comunicazione tra reparti: “bisogna saper leggere prima le giocate e anticipare col ragionamento e la reattività eventuali deficienze tecniche”.

Donadoni va poi più in profondità dicendo, riferito a Di Francesco,  che il dribbling va bene ma non se fine a  sé stesso ed a centrocampo rischia di essere dannoso più che producente, e sottolinea come lui come altri, spesso non sia posizionato nella maniera migliore o comunque come gli viene richiesto.

Su Palacio il tecnico ha detto che la situazione era poco agevole per via della forma fisica, ma in effetti Palacio non ha fatto il suo, mentre Donadoni si attendeva di più dall’ingresso di Falletti e così non è stato.

 

Si salva solo Destro nelle parole di Donadoni, per Mattia c’è la conferma di una crescita fisica e non solo, l’impegno per fare meglio c’è e la voglia di fare ora si vede anche in campo. Il rigore c’era e poteva svoltare la partita ma non basta, per il tecnico era il Bologna a dover essere più bravo di quanto non sia stato, in fondo questa è una squadra ancora “acerba, che spesso osserva e reagisce in ritardo”.

Simone Zanetti

Parte del Direttivo di 1000 Cuori Rossoblu e (presunto) web-master del sito.
Appassionato di Bologna ed Archeologia, oltre a tifare Bologna FC e Fortitudo Baseball, tifo (inspiegabilmente) per il Cruz Azul.