Stefano Bettarini in maglia Rossoblù e il giorno del suo matrimonio con Simona Ventura Stefano Bettarini in maglia Rossoblù e il giorno del suo matrimonio con Simona Ventura

Meteore Rossoblù - Zero Tituli - 1 Feb

Scritto da  Feb 01, 2018

 

Gli argomenti più gettonati dei discorsi tra uomini li conosciamo, o si parla di calcio o si parla di macchine o si parla di donne, vantandoci delle nostre prestazioni descrivendole sempre come qualcosa da film porno e “mostrando” le donne che abbiamo “avuto” come trofei per farci invidiare dal nostro interlocutore. Niente di strano direte voi, classici discorsi tra uomini nella vita reale, ma se questi discorsi capitano dentro la casa del Grande Fratello cambiano un po’ le cose, sopratutto se continuando il discorso e, dopo aver raccontato tutti i tradimenti fatti arriviamo a parlare del tradimento subito dalla nostra compagna il nostro interlocutore, davanti a milioni di spettatori, si lascia scappare un “Io l’avrei ammazzata”... una frase stupida, bruttissima ed infelice che sia chiaro, ma che sopratutto in questo periodo storico può far scattare un processo mediatico. 

Successe questo, quella notte, nella camera da letto del Grande Fratello quando, Stefano Bettarini parlando con Clemente Russo, gli raccontò di tutte le sue conquiste mostrandole come trofei, da Alessia Mancini alla loro “coinquilina” Antonella Mosetti e il pugile, dopo che l’ex calciatore gli svelò il tradimento subito da parte di Simona Ventura, si lasciò scappare la frase l’orrenda frase, con il risultato dell’espulsione dell’argento olimpico dalla casa più spiata d’Italia e la demonizzazione del calciatore da parte di tutto il gentil sesso italiano.

Stefano Bettarini, ex calciatore e ora personaggio televisivo, nasce a Forlì il 6 febbraio 1972 e muove i primi passi nel mondo del calcio nel settore giovanile della Staggia Senese, prima di passare, nel 1989, alle giovanili dell’Inter. Esordisce tra i professionisti in serie C nel Baracca Lugo nella stagione 1991/92 prima di passare in serie B alla Lucchese l’anno successivo. Dopo 2 stagioni a Lucca e 28 presenze passa in prestito alla Salernitana per poi tornare in Toscana dopo appena cinque presenze in maglia granata la stagione successiva. Passa in serie A, al Cagliari, nell’estate del 1996 ed esordisce in massima serie l’otto settembre nella sfida vinta contro l’Atalanta. Durante questa stagione conosce la presentatrice televisiva Simona Ventura con la quale inizia una love story che esce allo scoperto solamente un anno dopo. Dopo 32 presenze nel capoluogo sardo passa alla Fiorentina per 3 miliardi e mezzo di Lire e, nell’estate del 1997 si sposa con la sua fidanzata già in cinta del suo primo genito Nicolò. Nel gennaio del 1999, dopo 18 presenze in maglia viola, passa in prestito al Bologna. È la stagione 1998/99, è il Bologna delle sessanta partite e delle due semifinali e, il 18 aprile 1999, contro la sua ex squadra nonché squadra proprietaria del suo cartellino segna, con un sinistro al volo da trenta metri, il suo primo gol in serie A e, durante lo spareggio UEFA contro l’Inter, nella gara di ritorno, segna il gol del 2 a 0. A fine stagione, dopo 14 presenze e due gol in maglia Rossoblù rientra alla Fiorentina e, durante l’estate, passa per 2 miliardi di Lire al Venezia dove rimane per tre stagioni e dove, in un altalenare tra serie A e serie B, gioca 82 partite e segna 7 gol. Nel settembre del 2002 dopo esser rimasto uno dei pochi giocatori in laguna dopo l’esodo di giocatori verso Palermo voluto da Zamparini passa a titolo gratuito alla Sampdoria, dove guadagna la promozione in serie A durante la prima stagione e, durante la seconda gioca 30 partite. I rapporti con la squadra genovese si incrinano a causa della squalifica di 5 mesi per un coinvolgimento nel calcio scommesse relativo alla partita Modena-Sampdoria del 25 aprile 2005, fatto per cui verrà assolto solo nel giugno 2013 e in maglia blucerchiata non vede più il campo. Scontata la squalifica passa al Parma dove, da gennaio a giugno 2005, gioca le ultime 8 partite della sua carriera prima di ritirarsi e appendere le scarpe al chiodo. Durante la sua carriera veste in una sola occasione, il 18 febbraio 2004 a Palermo, la maglia della nazionale italiana nell’amichevole pareggiata 2 a 2 contro la Repubblica Ceca.

Subito dopo aver concluso la carriera da calciatore inizia la sua carriera televisiva e, il 20 settembre 2005, parte per il Kenya come inviato per la seconda edizione del reality show La Talpa, nell’edizione vinta poi dal ballerino ex marito di Paola Barale Gianni Sperti dove la talpa era il cantante Paolo Vallesi. Dal 2006 al 2008 fa parte del cast di Buona Domenica e, nel 2009 è concorrente e finalista del Talent Show “Ballando con le stelle” condotto da Milly Carlucci e Paolo Belli dove, in coppia con Samanta Togni arriva quarto alle spalle di Emanuele Filiberto di Savoia e Natalia Titova, Andrea Montovoli e Ola Karieva e Alessio Di Clemente e Alessandra Mason ma vince il premio come miglior coppia e il premio Jive. Nel 2008, inoltre, divorzia dalla presentatrice Simona Ventura dopo che i due erano già separati dal 2004 . Finita l’esperienza da ballerino entra, nel 2009, nel cast di “Quelli che il calcio” come commentatore al fianco di Massimo Caputi dopo che Vittoria Capello sostituisce alla conduzione la sua ex moglie Simona Ventura. Si riavvicina ai campi da gioco nel 2010 quando il Chievo Verona, ispirato dalla vicenda Gene Gnocchi-Parma, per un operazione di marketing lo mette sotto contratto a 20000 euro a stagione per “sfruttare” la sua immagine ormai da tempo inserita nel giro televisivo per una campagna promozionale, qualche compassata in tv, uno spot che poi non è mai stato girato e, se possibile, fargli rimettere gli scarpini e farlo tornar in campo 5 anni dopo il suo addio al calcio. L’operazione si rivelerà un flop, Bettarini infilerà gli scarpini solo per qualche allenamento e mai per una partita e il Chievo rimedierà un deferimento alla commissione disciplinare firmato dal procuratore federale Stefano Palazzi rischiando una multa salatissima per responsabilità oggettiva perché, l’ex calciatore, durante il suo periodo come tesserato per la società clivense viene implicato in uno scandalo di calcioscommesse. L’indagine parte dal 14 novembre dell’anno precedente quando, durante la pausa tra il primo e il secondo tempo di un Cremonese-Paganese il portiere Marco Paoloni avrebbe messo del sonnifero nelle borracce dei suoi compagni di squadra per peggiorare le loro prestazioni e fargli perder la partita (che stavano conducendo 2 a 0) contro l’ultima in classifica. Da questa partita parte un indagine che, il primo giugno 2011, vede anche Stefano Bettarini indagato dalla squadra mobile di Cremona per calcioscommesse e sospetta manipolazione dei risultati di alcune gare di Serie A, B e Lega Pro assieme tra l’altro a Cristiano Doni, Mauro Bressan, Antonio Bellavista, Vittorio Micolucci e Giuseppe Signori. Il 26 luglio viene deferito per violazione dei principi di lealtà sportiva, del divieto di scommesse e del relativo obbligo di denuncia dalla procura federale della FIGC, sopratutto per tre partite, Atalanta-Piacenza, Inter-Lecce e Siena-Sassuolo, con l’accusa (nel caso dei primi due incontri) di aver scommesso presso soggetti non autorizzati. Durante il processo patteggia in primo grado una pena di 14 mesi di squalifica. La procura di Cremona, invece, termina le indagini il 9 febbraio 2015 e formula per lui l’accusa di associazione a delinquere mentre, il 28 aprile seguente, il pentito Hristiyan Ilievski, capo della banda degli zingari, lo accusa di aver combinato alcune partite per conto di una squadra di Serie A.  

Tornando al 2011, Nell’estate lascia la trasmissione “Quelli che il calcio” e, dal 12 giugno al 2 luglio 2013 partecipa come concorrente al programma sui tuffi “Jump! Stasera mi tuffo” vincendolo. L’ultimo reality a cui partecipa è il “Grande Fratello Vip” dove, dopo la notte di confessioni con Clemente Russo e le relative polemiche si aggiudica la quarta posizione alle spalle di Alessia Macari, Gabriele Rossi e Valeria Marini. Nel 2017 parte verso l’Honduras come inviato per “L’Isola dei famosi” e, durante il reality, inizia una relazione con la concorrente Dayane Mello, le regala un mazzo di rose in diretta tv e, il giorno della sua eliminazione, quasi esulta perché finalmente può averla tutta per lui. Purtroppo per il calciatore però, la modella appena tornata a Milano lo lascia perchè spazientita dalla sua estrema gelosia e il suo tempestarla di chiamate e messaggi.

 

Quella notte, nella camera da letto del Grande Fratello, Bettarini non si aspettava di far così tanto rumore con le sue dichiarazioni, stava soltanto conducendo una normale chiacchierata tra uomini nella quale illustrava con dovizia di particolari a un suo amico i suoi metaforici “trofei” fuori dal campo essendo gli unici perché, alla casella dei trofei vinti da calciatore sul campo può segnare solamente un Zero Tituli!!!

 

 

 

Matte Sandy Santoli

Continua a giurare di aver visto un colpo di tacco di Lanna in maglia rossoblu, dal gol di Bresciani contro il Chievo in poi ha visto, ricorda ed è pronto a raccontare quasi tutte le partite del Bologna, ma non chiedetegli un commento tecnico, perchè come è risaputo lui di tattiche e schemi e non capisce proprio niente