RdC – Il punto della situazione di Claudio Fenucci – 23 feb

Scritto da  Feb 23, 2018

L’ad del BolognaFc, Claudio Fenucci, ha fatto il punto dell’attuale situazione della squadra, del club e dei tifosi.

Bigon e Donadoni blindati – “Bigon? Siamo contenti del suo operato e c’è la comune intenzione di proseguire insieme. Prossimamente definiremo il nuovo contratto. Donadoni? Per il mister il problema non si pone: ha già un contratto per la prossima stagione. Se guardiamo i risultati nel complesso siamo in linea con i programmi prefissati ed era dall’epoca di Guidolin che il Bologna non aveva un simile margine sulla zona retrocessione.”

Tifosi non contenti – “Se parte dei tifosi non sono soddisfatti noi non possiamo certo essere contenti. Ci dispiace. Pure noi vogliamo ancora di più, per questo abbiamo fissato dei premi dal decimo posto in su.”

Mai accontentarsi –  “Al momento siamo dove dobbiamo essere. I dati del centro studi Fifa sul costo complessivo delle rose dicono che Sampdoria, Atalanta, Fiorentina e Torino spendono più di noi e non si può imputare nulla a Saputo, che ha investito e sta investendo. La squadra è a +13 dalla retrocessione e 3 punti dal decimo posto. Significa che siamo cresciuti e che ci stiamo consolidando. Poi nessuno si accontenta: questa deve essere la base per costruire qualcosa di più.”

La squadra si sta impegnando - “Monitoro allenamenti e prestazioni quotidianamente e i dati dicono che i ragazzi si allenano bene e stanno dando il massimo. Poi non siamo completamente soddisfatti: pensiamo che abbiano potenzialità superiori a quanto dimostrato finora.”

 

Nuovi obiettivi per l’estate - “Le squadre davanti a noi sono stabilmente in A da anni, hanno valorizzati calciatori e li hanno rivenduti per reinvestire. Noi siamo all’inizio di questo stesso percorso. In estate fisseremo il nuovo budget e i nuovi programmi.”

 

 

(foto: Corriere dello Sport
fonte: Resto del Carlino)