Repubblica: Donadoni incarta Ballardini e non Destro

Scritto da  Feb 25, 2018

Donadoni durante un allenamento a CasteldeboleQuella di ieri è una vittoria di Destro e di Donadoni, secondo quanto scritto da Emilio Marrese nel suo articolo in uscita oggi su Repubblica. E’ una vittoria di Destro perché dopo un gol di rapina, da vero attaccante, serve l’assist del 2-0 a Falletti, che secondo molti esperti non sarebbe un giocatore da Serie A, ma che intanto ci gioca e da ieri è tra coloro che vi hanno anche segnato, dopo aver lanciato fortunosamente Destro, che poi ha chiuso l’azione con un prezioso assist, quando avrebbe avuto mille motivi per cercare una rivalsa segnando una doppietta, ma Mattia ha ragionato bene, in quel momento l’assist per il 2-0 valeva forse di più delle doppietta.

Ed è una vittoria di Donadoni, perché è riuscito ad ingabbiare il Genoa, che gasato dal periodo felice ha provato a fare la partita, seppure in modo sterile, ed alla fine si è fatto fregare in contropiede. Il tecnico ha ridisegnato la squadra appositamente per evitare di subire la velocità del Genoa, mettendo dentro Romagnoli, mettendo Di Francesco esterno (o forse terzino) e Nagy al posto di Donsah, scegliendo Falletti invece che altri per il primo cambio. Ed alla fine ha avuto ragione lui, la squadra non ha sofferto troppo (primo obiettivo del 3-5-1-1 ndr) ed ha vinto una partita meritando di più che contro il Sassuolo, dove la sola vittoria non era bastata per evitare i fischi. Forse utili per tutti.

Ultima modifica il Domenica, 25 Febbraio 2018 08:39
Simone Zanetti

Simone Zanetti, parte del Direttivo di 1000 Cuori Rossoblu e web-master del sito.
Appassionato di Bologna ed Archeologia, oltre a tifare Bologna FC e Fortitudo Baseball, tifa (inspiegabilmente) per il Cruz Azul.