5 cose da sapere sull'Atalanta - 9 mar

Scritto da  Mar 09, 2018

Sfida complicatissima quella che andrà in scena domenica allo stadio Dall'Ara. Sotto le Due Torri arriverà la corazzata di Gasperini, che anche quest'anno ha stupito tutti sia in campionato che in Europa League. 
Il Bologna è obbligato a reagire dopo la sconfitta nel derby contro la Spal. Vincere non sarà facile, ma provarci tra le mura amiche sarà il minimo. 

Per sapere qualcosa in più sui nostri prossimi avversari, ecco le 5 cose da sapere sull'Atalanta.

1. Il trend delle ultime partite.

I bergamaschi non vincono in campionato dallo scorso 4 febbraio, quando all'Atleti Azzurri il giovane Mancini decise la sfida contro il Chievo. 
Successivamente due pari contro Crotone e Fiorentina per 1 a 1, mentre le ultime due sfide i nerazzurri non hanno potute giocarle per le condizioni atmosferiche proibitive contro la Juventus e per l'avvenimento tragico di domenica scorsa, di cui tutti noi siamo a conoscenza. 
Troveremo quindi una squadra allenata, ma che non gioca un match ufficiale dal 18 febbraio.

2. L'allenatore.

Gian Piero Gasperini è uno dei mister più apprezzati e capaci di tutta la Serie A. Il meglio lo ha fatto vedere nelle panchine di Genoa e appunto Atalanta, con qualche passaggio a vuoto con Inter e Palermo. 

Con i rossoblu di Genova, Gasperini è maturato come allenatore, e la squadra è cresciuta con lui. Nel suo primo periodo sotto alla Lanterna, è riuscito nella promozione in A, per poi, due anni dopo, raggiungere la qualificazione in Europa League, posizionandosi al quarto posto insieme alla Fiorentina. Per gli scontri diretti sfavorevoli però è stata la viola ad andare in Champions. 
Dopo essere passato sulle panchine di Inter e Palermo, torna al Genoa nel 2013, e l'anno successivo porta la squadra al sesto posto, valido per la qualificazione in Europa. Il Club però non ottiene la licenza Uefa e il sogno europeo svanisce.
L'anno successivo si posizione in undicesima posizione, lasciando in estate il posto al suo allievo Juric sulla panchina del Grifone.

E' da qui che inizia la sua avventura con l'Atalanta. La prima stagione, la scorsa, è un capolavoro assoluto. Dopo un inizio complicatissimo comincia a macinare vittorie e a guadagnare posizioni. A fine campionato la squadra raggiunge il quarto posto, utile per il passaggio diretto ai gironi di Europa League.
Quest'anno la sua creatura gioca addirittura meglio rispetto alla stagione scorsa, e il merito è tutto suo, che è stato capace di reinventare una squadra mantenendo un'identità forte.

3. Squalificati e infortunati.

Recuperato Petagna che si candida per una maglia da titolare.
Nessuno squalificato.

4. Attenzione a...

Alejandro Gomez.

Gasperini da due anni lo sta proponendo più vicino alla porta, con meno compiti difensivi rispetto al passato. I risultati per Lui stanno arrivando, anche se i gol realizzati in campionato sono solo 4.

Bryan Cristante.

Il centrocampista scuola Milan sta disputando fino ad adesso un campionato stratosferico. 
E' fondamentale in ogni zona di campo e in entrambe le fasi. La sua capacità in interdizione e nell'inserimento lo rendono uno dei giocatori più interessanti dell'intero campionato

Josip Ilicic.

Lo slovelo si sta integrando sempre di più nello scacchiere tattico di Gasperini. Insieme a Gomez formano in duo sulla trequarti molto pericoloso, con Ilicic pronta a rientrare e scatenare il suo sinistro. 
Il Bologna è la sua vittima preferita in Serie A: sono infatti 5 gol in 11 incontri.

La probabile formazione di domenica. 

(3-4-2-1) Berisha; Toloi, Caldara, Masiello; Hateboer, Cristante, Freuler, Spinazzola; Ilicic, Gomez; Petagna.

Davide Centonze

Appassionato di calcio e soprattutto tifoso rossoblu. Attualmente frequentante il corso di scienze della comunicazione con il sogno di diventare giornalista sportivo.