5 cose da sapere sulla Lazio - 16 mar Lazialità

5 cose da sapere sulla Lazio - 16 mar

Scritto da  Mar 16, 2018

Vincere all'Olimpico contro la Lazio sarebbe un'impresa, ma quello che serve di più probabilmente è una svolta a livello mentale, che potrebbe arrivare anche da una prestazione all'altezza in un palcoscenico così importante, e contro un avversario della caratura della Lazio. 
I biancocelesti occupano la quarta posizione valevole per la qualificazione in Champions, e sono una delle sorprese più limpide di questa Serie A.

Per sapere qualcosa in più sui nostri prossimi avversari, ecco le 5 cose da sapere sulla Lazio.

1. Trend delle ultime partite.

L'ultima vittoria della Lazio risale allo scorso 25 febbraio, quando la truppa di Inzaghi sbancò il Mapei Stadium contro il Sassuolo. 
In seguito l'eliminazione ai rigore contro il Milan, e la sconfitta all'ultimo secondo a favore della Juventus, con la magia di Dybala a decidere il match. Settimana scorsa invece solo un pari contro il Cagliari, al termine di una partita soffertissima, riacciuffata a tempo ormai scaduto grazie allo splendido colpo di tacco di Ciro Immobile.

2. L'allenatore.

Simone Inzaghi forse è uno dei miei allenatori preferiti in Italia. Non ha grande esperienza in panchina, visto che ha allenato solo nelle giovanili della Lazio prima di arrivare in prima squadra, ma sembra già un veterano.
Il principio fondamentale di Simone è partire dalle qualità dei giocatori, per poi metterle a disposizione della squadra. Lui ha dei concetti di gioco chiari, ma tende a metterli in secondo piano rispetto alle caratteristiche dei suoi uomini. Sembra un aspetto scontato, ma di questi tempi molti mister vogliono mettere in primo piano le loro idee, e in secondo l'estro e la qualità degli uomini a disposizione. 
Il miglioramento di giocatori come Milinkovic-Savic o Luis Alberto è merito assolutamente di Inzaghi, che per la prima volta da quando è nel mondo del calcio, non è solo il fratello di "Super Pippo".

3. Squalificati e infortunati.

L'unico dubbio è rappresentato da Milinkovic, che in settimana ha accusato un problema fisico e rischia di non esserci domenica sera.
Nessuno squalificato.

4. Attenzione a...

Ciro Immobile.

Forma incredibile per l'attaccante di Torre Azzunziata, che in questo inizio di campionato non si ferma davanti a nulla. Sono già 24 le reti segnate in questo campionato: un'enormità considerando che siamo arrivati alla 29° giornata.
Oltre ai gol però il supporto di Ciro si sente nella manovra della squadra e anche nella fase di non possesso, in cui Immobile è sembra attento e generoso. 
Veloce, tecnico e mortifero sotto porta, insomma uno che la classifica marcatori se continua così la andrà a vincere sicuramente. 

Sergej Milinkovic-Savic.

Fisico, straripante, tecnico e intelligente. Qualità che fanno di Lui uno dei centrocampisti più forti di questo campionato, e in prospettiva potrebbe diventare uno dei più forti in Europa. 
Ogni contrasto lo vince lui, e quando il fisico non gli serve, tira fuori una classe e un estro che è difficile immaginarsi vedendo una stazza del genere. 

Luis Alberto.

L'anno scorso un oggetto misterioso, oggi è la sorpresa del campionato. La cura Simone Inzaghi è servita allo spagnolo che sta mettendo in mostra tutta la sua qualità. E' sicuramente più tecnico rispetto a Milinkovic, e insieme formano un duo dietro la punta che unisce fisicità e tecnica. Perfetti. 

5. La probabile formazione di domenica.

(3-4-2-1) Strakosha; Wallace, De Vrji, Radu; Marusic, Leiva, Parolo, Lulic; Milinkovic, Luis Alberto; Immobile.

Davide Centonze

Appassionato di calcio e soprattutto tifoso rossoblu. Attualmente frequentante il corso di scienze della comunicazione con il sogno di diventare giornalista sportivo.