I risultati del Settore Giovanile - 26 Mar

Scritto da  Mar 26, 2018

Weekend magro di soddisfazioni per i ragazzi del settore giovanile, al quale sono mancati i match di Primavera e Giovanissimi.

L’Under 17 di Paolo Magnani pareggia 0-0 al “Comunale” di Scorzè contro il Venezia. Una X che non ci voleva per i ragazzi rossoblù, i quali non sono riusciti a dare continuità al favoloso torneo giocato ad Arco di Trento e a sfruttare i mezzi passi falsi di Chievo e Cesena.
La classifica, quindi, rimane invariata, con i bianconeri a quota 40 (occupanti l’ultimo posto per la qualificazione ai playoff), i veneti a 38 e Bologna a 36 (7^ posto). Le ultime tre giornate di campionato saranno tutte molto impegnative per i cinni: Cagliari (4^), Milan (3^) e Udinese (8^). Non saranno da meno, però, anche per Cesena (Atalanta, Inter, Brescia) e Chievo (Venezia, Cagliari, Milan).
La formazione schierata dall’inizio è stata composta da: Fantoni, Mazia, Barnabà, Beltrame, Castaldi, Portanova, Benincasa, Ruffo Luci, Rosso, Rabbi, Bertollo.

L’Under 16 di Francesco Satta cade sul campo “Bortolotti” di Zingonia, per mano dell’Atalanta, col pesante passivo (per ciò che i rossoblù hanno dimostrato sul terreno di gioco) di 3-1.
La classifica, ora, peggiora, ma non in maniera tale da scalfire il percorso svolto fin qui dai ragazzi: il Milan, grazie alla convincente vittoria sul Brescia, sorpassa i felsinei, i quali scendono di un gradino in graduatoria (5^ posto), ma non escono dalla zona playoff. Infatti, Cagliari e Udinese, rispettivamente sesto e settimo, hanno perso contro Cagliari e Chievo.
Le ultime tre partite della regular season del Bologna vedranno sfidarlo Lazio (2^), Inter (1^) e Brescia (penultima).
L’11 iniziale scelto dall’allenatore è stato composto da: Prisco, Zannoni, Varano, Graziano, Cudini, Orlietti, Sanzovo, Parlanti, Mattiolo, Naddeo, Fabretti. Per gli orobici sono andati a segno Roma e Reda (2), mentre la rete della bandiera felsinea è stata siglata da Varano.

L’Under 15 di Francesco Morara cade, a sua volta, in maniera pirotecnica contro l’Atalanta, col finale di 5-4. Anche in questo caso, il Bologna scende di un posto in classifica (per mano dell’Udinese, vittorioso in casa del Chievo per 0-1), ma la corsa per i playoff è tutt’altro che chiusa. I bianconeri friulani condividono i punti, 37, e la stessa posizione, la quarta, coi paricromatici del Cesena, pareggiante col Cagliari, mentre seguono Bologna (6^ a 35) e gli stessi sardi (7^ a 32).
Ovviamente, come per l’Under 17, i cinni dovranno affrontare Lazio (9^), Inter (1^) e Brescia (penultima).
La formazione scesa in campo dall’inizio è stata composta da: Ruggiu, Cavina, Panariello, Dimitrijevic, Carrettucci, Rubbi, Vanzo, Marenco, Lami, Bovo, Mantovani.
Dopo una mezz’ora da incubo, con gli orobici che segnano quattro reti grazie a Rosa (2) e De Nipoti (2), prima Vanzo e poi Spinella (2) suonano la carica, portando il parziale sul 4-3. Il terzo gol di De Nipoti, al 62’, taglia le gambe ai felsinei, i quali riescono solamente a provare a tornare in partita, grazie ad un acuto di Nico.

Sebastiano Moretto

Studente di Scienze della Comunicazione col pallino del pallone e del giornalismo. Quando la domenica vado a messa, mi dirigo verso lo stadio.