Federico Ravaglia e Luca Mantovani, tra i protagonisti di oggi Federico Ravaglia e Luca Mantovani, tra i protagonisti di oggi Foto di Pietro Pieralisi

Primavera, Bologna – Lazio 1-0: I rossoblù tornano al successo, decisiva la rete di Krastev – 7 apr

Scritto da  Apr 07, 2018

 

 

25 novembre 2017: il Bologna sconfigge per 4 a 0 il Genoa. Oggi, a distanza di quasi un girone, il Bologna è tornato alla vittoria nel recupero della 21° giornata contro la Lazio, partita che si è giocata a Borgo Panigale, allo stadio Cavina.

Il destino vuole che proprio il Genoa sarà il prossimo avversario dei rossoblù, settimana prossima. Ma un passo alla volta, concentriamoci sul match andato in scena questo pomeriggio.

Lo si era definito un’ultima spiaggia per entrambe le squadre, rispettivamente penultima e ultima, e seriamente a rischio retrocessione: chi sarebbe uscita sconfitta dalla gara odierna avrebbe dovuto, molto probabilmente, salutare la competizione e andare incontro alla Primavera 2 per l’anno prossimo. I 3 punti se li sono aggiudicati i rossoblù, ma vediamo come è andato il match.

Troise, per la delicata sfida contro la Lazio, opta per un 4-3-3 atipico: in avanti 3 attaccanti pesanti (dal 1’ minuto Mutton, Pattarello e Krastev), a centrocampo riposano Mazza e Ghini e trovano spazio Valencia e Kingsley, oltre a Cozzari. Difesa confermata.

Prima occasione del match che capita sulla testa di Cozzari: punizione battuta da Frabotta ma il tiro del centrocampista termina a lato, non di poco; 5 minuti dopo è Valencia, sugli sviluppi di calcio d’angolo, a provare a impensierire Alia, ma la conclusione col mancino non è pericolosa. Due giri d’orologio seguenti è lo stesso trequartista colombiano che, entrato prepotentemente in area, si fa recuperare sulla seconda finta.

A metà primo tempo, una delle occasioni più ghiotte: lancio lungo di Capitan Brignani per Valencia che, sulla sinistra, incrocia perfettamente. Conclusione parata ma sulla respinta arriva Pattarello il cui tiro termina fuori. Al 30’, l’incredibile: Pattarello, il migliore del Bologna quest’oggi, ruba un pallone sulla destra, serve Krastev al limite dell’area che, tutto solo, spara altissimo col sinistro, spedendo alle ortiche una opportunità interessante. La Lazio riesce ad uscire soltanto con la velocità dei suoi esterni, nonostante la bravura dei padroni di casa nei raddoppi: da un contropiede nasce una punizione pericolosa ottimamente battuta da Crecco sulla quale Ravaglia compie un intervento miracoloso, togliendo il pallone dal sette. Ma, finalmente, arriva il gol: lancio lungo di Brignani, Mutton abbassa la testa, un po’ per spizzare la sfera, un po’ per confondere gli avversari, il pallone arriva a Krastev che, col mancino batte in modo ottimo Alia in uscita. Bologna meritatamente in vantaggio a 4’ dalla fine della prima frazione.

La seconda frazione si apre con un lancio lungo per Krastev che sembra essere atterrato dal portiere laziale: simulazione e giallo per l’attaccante, reo di essersi buttato. L’occasione più clamorosa capita sui piedi di Cozzari che, da fuori area, colpisce una traversa con l’esterno, che sicuramente meritava più fortuna. Ultimissima occasione sulla testa di Mutton, prima dell’ondata biancoceleste che si infrange sugli scogli rossoblù, bravi a resistere per tutti i 4’ di recupero.

Una vittoria cruciale per la banda di Troise e di Perez, che da fiducia e autostima a un gruppo di ragazzi che sembrava crederci sempre meno giorno dopo giorno. Aver battuto una diretta concorrente fa’ sì che ci si sia allontanati da una zona caldissima e ci si stia avvicinando alle zona tiepide. Ancora non si è fatto nulla, bisogna continuare a lottare.

Migliori in campo Pattarello, Ravaglia e Frabotta. Nonostante si sia visto poco bene Mantovani e al posto giusto Busi. Cambi perfetti di Troise, che ha capito le difficoltà delle sua squadra inserendo gli uomini giusti al momento giusto (su tutti Mazza e l’ex Pellacani).

Testa al Genoa ora!

Avanti Cinni!

 

 

TABELLINO DELLA GARA

Bologna - Lazio 1-0 

MARCATORI: 41' Krastev

BOLOGNA (4-3-3): Ravaglia; Mantovani, Brignani, Busi, Frabotta; Valencia (dall'88' Ghini), Cozzari, Kingsley (dal 69' Mazza); Mutton, Krastev, Pattarello (dall'81' Pellacani)

Allenatore: Troise. A disposizione: Bruzzi, Uhunamure, Stanzani, Lidin, Pirreca, Djibril, Bianconi, Baldè.

 

LAZIO (3-5-2): Alia; Armini, Silva, Baxevanos; Spizzichino (dal 76' Javorcic), Barì (dal 52' Rezzi), Jordao, Crecco (dall'88' Maloku), Falbo; Marchesi, Neto

 

AMMONITI: Armini (L), Jordao (L), Rezzi (L)

 

CLASSIFICA COMPLETA

Atalanta 50

Inter 50

Fiorentina * 43

Roma 42

Chievo Verona * 37

Milan 36

Genoa 35

Juventus 34

Torino* 33

Udinese 28

Napoli 28

Sassuolo ** 26

Sampdoria* 25

Hellas Verona 21

BOLOGNA 20

Lazio 15

 

* una partita in meno

** due partite in meno

Ultima modifica il Sabato, 07 Aprile 2018 19:22
Giacomo Guizzardi

Nato e cresciuto in periferia, inizia a collaborare con 1000 Cuori Rossoblu nel novembre del 2015. Al momento gestisce tutto ciò che riguarda la Primavera del Bologna, tra approfondimenti, cronache dei match e calciomercato.
Calciatore fallito, aspirante giornalista.