Le parole di Verdi e Nagy in Mixed Zone – 15 apr

Scritto da  Apr 15, 2018

Simone Verdi ha parlato ai microfono in Mixed Zone: “Sono contento soprattutto per l’atteggiamento giusto che la squadra ha avuto fin dall’inizio: potevamo andare al riposo con più di un gol di vantaggio. Nella ripresa abbiamo rischiato di più, ma alla fine sono arrivati questi tre punti liberatori. Dopo il gol sono andato ad esultare verso la tribuna ed è nato questo abbraccio spontaneo col mister. Ci vogliamo bene, la squadra gli vuole bene, siamo tutti uniti. Dobbiamo finire il meglio possibile il campionato, facendo punti in più dell’anno scorso. La squadra è tutta col mister e siamo uniti per un unico obiettivo. Oggi abbiamo meritato la vittoria e probabilmente se non avessi sbloccato su punizione avremmo segnato lo stesso. Dobbiamo comunque sfruttare meglio le occasioni che creiamo, nella ripresa è subentrata un po’ di paura e loro ci hanno attaccato, alla fine siamo stati bravi a non prendere gol. Il ritiro lo abbiamo vissuto in maniera serena perché la squadra era d’accordo con questa decisione. È stato anche un modo per stare tutti assieme e ci siamo divertiti. La pizza col presidente? Era il compleanno di Dzemaili e abbiamo chiesto alla società di poter uscire a cena fuori. Non devo pensare alla doppia cifra con insistenza, altrimenti credo che non ci arriverò mai. Ora siamo sostanzialmente salvi e andremo in campo per divertirci facendo punti. Vogliamo finire meglio dell’anno scorso e mantenere l’undicesimo posto, che è un buon piazzamento, considerando che a inizio stagione in tanti ci consideravano da sedicesimo.”

Anche Adam Nàgy ha parlato nel post partita, commentando il suo primo gol in serie A: “Sono molto contento, lo aspettavo da tanto. Ma sono ancora più contento di aver vinto questa partita importante. Abbiamo lavorato bene e ce lo siamo meritati. Il ritiro ci ha fatto bene, abbiamo potuto preparare la partita nel migliore dei modi, rimanendo concentrati. Dal punto di vista personale non è facile per me giocare poco, so che mi devo far trovare pronto per sfruttare tutte le opportunità che mi vengono concesse. Il gol di oggi non cambia le cose, non significa che automaticamente giocherò di più, mi gioco il posto ogni giorno in allenamento con tanti giocatori forti e di esperienza”.