Bologna e Torino escono dal Cavina con uno 0 a 0 Bologna e Torino escono dal Cavina con uno 0 a 0 Foto di Pietro Pieralisi

Primavera, Bologna – Torino 0-0: Un punto che non serve a nessuna delle due squadre – 21 apr

Scritto da  Apr 21, 2018

 

 

Era obbligatorio non perdere, nonostante la caratura dell’avversario (fresco vincitore della Coppa Italia Primavera e da pochi giorni mattatore di un’Inter che inizia a perdere colpi) fosse di qualche punto superiore. Missione compiuta, il Bologna Primavera di Emanuele Troise esce dal Cavina con un pareggio a reti bianche contro il Torino di Mister Coppitelli, ma la sensazione è che entrambe le squadre potevano e dovevano dare di più, e il segno X non accontenta nessuno.

Né i granata, che ora devono accelerare per guadagnare l’accesso ai playoff, né i rossoblù, che lottano per la salvezza. Insomma, uno 0 a 0 che lascia l’amaro in bocca un po’ a tutti quanti.

Troise si presenta con un  4-3-3 che nelle ultime settimane è diventato marchio di fabbrica: difesa con Portanova, seconda da titolare consecutiva per Lui, a centrocampo Mazza con Kingsley e Cozzari mentre davanti tridente pesante, Mutton-Krastev-Pattarello. Il Torino risponde con una formazione molto mobile dal punto di vista dell’assetto, che si basa soprattutto sui movimenti di Borello (esterno d’attacco dal futuro più che roseo) e Kone Ben, schierato esterno ma che faceva da spola tra centrocampo e attacco.

Il primo ad andare vicino al gol è Bianchi, l’attaccante, che su sviluppi di corner sfiora la rete con una rovesciata; pochi minuti dopo da una pennellata di Borello Butic colpisce di testa da buona posizione, spedendo però la palla fuori. Al 22’ è il Bologna che impensierisce il Torino, con una buona avanzata di Pattarello che crossa forte in mezzo all’area, mettendo in crisi Coppola, non sicuro nell’occasione. È però nei pressi della mezz’ora che il Bologna può passare avanti: Mazza cambia gioco e trova Kingsley, il centrocampista nigeriano avanza e taglia per Krastev che, da buona posizione, mastica clamorosamente la conclusione, spedendo a lato.

La seconda frazione si apre con il tiro, dopo 10’ di gioco, di Cozzari, che col destro da 25 metri va vicinissimo alla porta. I ritmi iniziano ad abbassarsi, le squadre si allungano e i giocatori più talentuosi e più dinamici (vedi Borello), ne approfittano: è proprio il numero 7 granata che, in un paio di occasioni, rischia di far male alla difesa di casa, che riesce sempre a murare il pericoloso mancino dell’attaccante ex Crotone. Nella ripresa, per dare dinamismo a un centrocampo esausto e a un attacco privo di idee, Troise butta nella mischia Stanzani: ed è proprio il trequartista classe 2000 che va vicino al gol da cineteca con una rovesciata che non impensierisce più di tanto Coppola. All’ultimo respiro è Djibril che colpisce di testa, spedendo alto.

La buona notizia, in un pomeriggio tutto sommato non da buttare via, questo è il messaggio che è importante che passi, è la convocazione, la seconda consecutiva, per Brignani e Kingsley con la prima squadra. I due giocatori subito dopo la partita hanno raggiunto il resto della squadra a Casteldebole e partiranno oggi pomeriggio per Cagliari.

Settimana prossima sfida decisiva per capire qual è la vera motivazione dei rossoblù: test contro l’Udinese, in Friuli, importante per andare a togliere qualche altro punto alle squadre che precedono e non rischiare di arrivare a fine campionato con l’acqua alla gola. Se dovranno essere playout (in questo momento, vista la classifica, ce lo auguriamo), che siano: l’importante sarà affrontarli bene nell’arco dei 180 minuti.

Un plauso oggi a Denis Portanova, monumentale in marcatura su un avversario scomodo come Butic, e a Cozzari, che non si è risparmiato per un singolo minuto, chiudendo in maniera provvidenziale proprio su Butic nella prima frazione.

 

TABELLINO DELLA GARA

 

BOLOGNA (4-3-3): Ravaglia; Mantovani; Brignani, Portanova, Frabotta; Mazza (dal 77' Valencia), Cozzari, Kingsley; Pattarello (dal 70' Stanzani), Krastev, Mutton (dall'85' Djibril)

All: Troise. A disposizione: Bruzzi, Uhunamure, Lidin, Pellacani, Balde, El Kaouakibi, Barnabà, Ghini, Pirreca

 

TORINO (4-4-2): Coppola; Gilli, Ferigra, Bianchi E., Fiordaliso; Borello (dal 92' Samake), D'Alena, Adopo, Kone Ben (dal 65' De Angelis); Bianchi F.; Butic (dal 58' Panaioli)

All: Coppitelli. A disposizione: Zanellati, Capone, Valerio, Filinsky, Ruggiero, Celeghin, Leveque, Gemello, Citterio.

 

AMMONITI: Kone Ben (T); Pattarello (B), Valencia (B)

 

 

CLASSIFICA COMPLETA

Atalanta 56

Inter 53

Fiorentina ** 46

Roma * 43

Chievo ** 40

Torino * 37

Milan * 36

Genoa 36

Juventus 34

Sassuolo * 33

Napoli 29

Udinese 28

Sampdoria 27

Hellas Verona 25

Bologna 24

Lazio 16

* una partita in meno, ** due partite in meno

 

RISULTATI DELLA 26° GIORNATA

Sampdoria - Genoa 2-2

Udinese - Atalanta 1-4

BOLOGNA - Torino 0-0

Lazio - Sassuolo 0-1

Juventus - Inter 0-1

Napoli - Hellas Verona 3-3

Chievo - Fiorentina domenica 22 aprile ore 11.00

Milan - Roma lunedì 23 aprile ore 14.30

Ultima modifica il Sabato, 21 Aprile 2018 19:21
Giacomo Guizzardi

Nato e cresciuto in periferia, inizia a collaborare con 1000 Cuori Rossoblu nel novembre del 2015. Al momento gestisce tutto ciò che riguarda la Primavera del Bologna, tra approfondimenti, cronache dei match e calciomercato.
Calciatore fallito, aspirante giornalista.