Joey Saputo: quest'estate è chiamato ad investire sulla squadra Joey Saputo: quest'estate è chiamato ad investire sulla squadra Foto di Valentino Orsini

CorrBo: E’ il momento di Saputo – 30 apr

Scritto da  Apr 30, 2018

Dopo l’ennesima sconfitta contro una cosiddetta big (di top club, il Milan, ha al momento pochissimo, basterebbe analizzare il match di ieri per sottolinearlo), una riflessione è più che mai incombente e giusta: quanto può servire cambiare la guida tecnica se il Presidente, figura deputata a inserire liquidi per migliorare la squadra, lo fa poco (e male, alle volte)?

La responsabilità di chiarire la situazione decide di prendersela, questa mattina, il Corriere di Bologna che analizza come, con determinati giocatori, fare il tanto agognato salto di qualità e puntare anche solo al decimo posto viene parecchio difficile. E’ la tecnica, nel calcio, a fare la differenza, non schemi o moduli (discorso affrontato da Allegri nel post-partita di Inter – Juventus).

E il Bologna, di tecnica e di giocatori in grado di risolvere le partite da soli, ne ha ben pochi. È su questo che dovrà intervenire, appunto, Joey Saputo: mettere a disposizione di Donadoni, o di chi per Lui, una squadra realmente competitiva, affinchè tutti (dal pubblico alla dirigenza, passando per lo staff) possano goderne.

Investire, con oculatezza e in maniera migliore: perché dell’Avenatti visto ieri, per esempio, una squadra di Serie A con ambizioni se ne fa davvero poco.

Giacomo Guizzardi

Nato e cresciuto in periferia, inizia a collaborare con 1000 Cuori Rossoblu nel novembre del 2015. Al momento gestisce tutto ciò che riguarda la Primavera del Bologna, tra approfondimenti, cronache dei match e calciomercato.
Calciatore fallito, aspirante giornalista.