I Cinni del Futuro Rossoblù: Nicola Ghini – 6 giu

Scritto da  Giu 05, 2018

Penultima puntata della rubrica che racconta i ragazzi della Primavera del Bologna: ci stiamo avvicinando alla fine di questa prima edizione, dal settembre prossimo racconteremo i ragazzi che vestiranno la casacca rossoblù in Primavera 2, concentrandoci sui giocatori nati nelle annate 200/2001.

Torniamo al presente: ci spostiamo nella zona mediana del campo, dove ogni squadra, per funzionare bene, deve avere un cosiddetto mastino di centrocampo, sempre pronto a macinare chilometri e a ringhiare sulle caviglie avversarie. Troise ha trovato questa tipologia di giocatore in Nicola Ghini, schierato spesso davanti alla difesa, a protezione del reparto arretrato.

Nicola, classe 1999, nasce a Faenza ma i primi passi nel mondo calcistico li muove nell’Imolese: il trasferimento nel settore giovanile rossoblù avviene nell’estate del 2014, con il giocatore che viene aggregato alla squadra Allievi dei felsinei.

Da lì comincia l’avventura di Nicola con i colori rossoblù indosso: i primi due anni (Allievi B e Primavera C) è allenato, assieme a una buona parte dei ragazzi facente parte della rosa attuale da Paolo Magnani, mentre l’ultimo, anno, come ben sappiamo, è Emanuele Troise che prende a mano la Primavera nel Campionato 1.

È però durante l’ultimo campionato che il classe 1999 accumula sempre più minutaggio: sempre impiegato nella parte iniziale di Campionato, dalla sosta invernale in poi inizia a essere alternato soprattutto con Mazza (che a mano a mano sarà trasformato in una mezzala).

È un centrocampista che fa della fatica in senso lato il suo punto di forza: capace di assorbire bene i colpi e di proteggere in modo ottimo la difesa nei momenti di difficoltà, è il classico mediano da posizionare davanti alla difesa, schierando ai suoi lati due giocatori che sappiamo aiutarlo nei momenti di pressione avversaria capaci di giocare in modo rapido e veloce il pallone, evitando a Ghini e al reparto arretrato situazioni spinose (vedi Cozzari e Valencia, entrambi ottimi in fase di ripartenza e nei momenti iniziali di costruzione del gioco).

Non è un regista classico, nel senso che il modulo del Bologna, quando decideva di schierarsi con Lui in campo, non prevedeva un giocatore davanti alla difesa capace di impostare con lanci lunghi: non è nelle sue corde, riesce ad esprimere meglio le sue caratteristiche e far emergere le sue potenzialità in fase difensiva. Riesce a incollarsi bene alle caviglie avversarie, lasciando poco tempo per ragionare a qualsiasi avversario che gravita dalle sue parti. Dal punto di vista tecnico ha dei limiti, ma sono soppesati dal carattere e dalla voglia di riconquistare sempre un pallone in più: ciò che andrebbe tenuta a bada è l’eccessiva irruenza in interventi o in scontri a palla lontana. Se riuscisse, piano piano, a contenere anche quest’aspetto, potrebbe crescere molto.

È duttile e capace di impegnarsi anche in ruoli non propriamente suoi: Troise, per qualche partita, lo ha schierato terzino destro; non è sicuramente la posizione nella quale riesce ad esprimersi meglio, ma evidenzia il suo mettersi a disposizione della squadra, fornendo un supporto importante in entrambe le fasi.

L’anno prossimo anche Lui sarà un fuoriquota per la Primavera: un giocatore del genere il Bologna non lo ha tra le sue fila, è ovviamente presto per trarre conclusioni affrettate ma valutarlo dopo un anno in prestito in Serie C potrebbe sicuramente giovare, soprattutto perché si tratta di un ragazzo di nemmeno 19 anni. I margini di crescita ci sono, interpreta un ruolo difficile e in un calcio, quello attuale, nel quale l’equilibrio tattico è imprescindibile, sono i mediani i giocatori più ricercati.

Quest’estate state ovviamente con Noi, seguiremo i movimenti di mercato dei giovani rossoblù!

 

Nome: Nicola Ghini

Ruolo: Mediano

Data di Nascita: 30/08/1999

Luogo di Nascita: Faenza (RA)

Rendimento Stagionale: 20 presenze stagionali (Campionato + Viareggio Cup)

Giacomo Guizzardi

Nato e cresciuto in periferia, inizia a collaborare con 1000 Cuori Rossoblu nel novembre del 2015. Al momento gestisce tutto ciò che riguarda la Primavera del Bologna, tra approfondimenti, cronache dei match e calciomercato.
Calciatore fallito, aspirante giornalista.