Calciomercato - Tra scambi e cessioni, è rivoluzione totale in casa Bologna - 22 giu

Scritto da  Giu 22, 2018

È rivoluzione totale! Il Bologna sta letteralmente cambiando il proprio volto. La squadra che i tifosi rossoblù hanno sostenuto in questi due anni sta scomparendo. Tante pedine importanti, come Verdi, Mirante e Masina, se ne sono andate per far spazio a nuovi innesti. Lukasz Skorupski sarà il nuovo numero uno tra i pali, mentre Arturo Calabresi avrà il tempo di crescere al servizio di mister Inzaghi. Federico Santander deve fare i conti sia con il campionato italiano che con la responsabilità di essere stato pagato tanto. Ma il paraguaiano appare determinato è concentrato sui suoi obiettivi.
Le operazioni non terminano qui. Soprattutto per l’attacco, dove dirigenza petroniana si sta muovendo tanto. Rimane sempre in piedi l’idea dello scambio Destro-Lapadula, anche se nelle prossime ore si potrebbe concretizzare un altro scambio clamoroso, ovvero tra Falcinelli e Di Francesco. Secondo le ultime indiscrezioni, Sassuolo e Bologna hanno intavolato una trattativa lampo, che parrebbe essere a buon punto. Il problema è legato alle valutazioni dei giocatori, sulle quali i due club non sono ancora d’accordo al 100%. Seguiranno aggiornamenti.
L’obiettivo felsineo numero uno rimane però Roberto Inglese del Napoli, valutato 20 milioni. Il prezzo è ritenuto un po’ eccessivo dai bolognesi, che torneranno però ad insistere con i partenopei nelle battute finali del calciomercato.
Campani e emiliani sono spesso in affari, come dimostrano le operazioni Diawara e Verdi. Bigon e Di Vaio hanno intenzione di intavolare un’altra trattativa con il club di De Laurentiis. Si tratta dell’acquisto di Marko Rog. Ovviamente le due società hanno parlato di un prestito, non di una operazione a titolo definitivo. Sembra che il ragazzo apprezzi la meta felsinea e secondo gli ultimi rumors, Marco Di Vaio starebbe facendo di tutto per convincere i napoletani. Il buon tempismo con cui si sono mossi i petroniani lascia ben sperare, anche se l’affare è veramente difficile.
Rog potrebbe diventare un obiettivo molto più accessibile se il Bfc dovesse riuscire a vedere Erick Pulgar. Il cileno ha fatto sapere al club di Saputo di non voler rinnovare. Di conseguenza, per lui si aprono le porte di una cessione. La Fiorentina dell’ex Corvino ha già schiacciato l'occhiolino al mediano, ma Bigon ha fissato il prezzo: dai 15 a 20 milioni. Di fronte a tali cifre i viola non si muoveranno, ma nel mercato può succedere sempre di tutto e la fretta di cedere potrebbe far abbassare la valutazione.
Gli uomini mercato felsinei lavorano anche sulle fasce, eterno tallone d’Achille. Federico Dimarco sembrava davvero una operazione in dirittura d’arrivo, ma l’inserimento di Parma e Genoa nella trattativa hanno rallentato la fumata bianca, che potrebbe comunque arrivare nel corso della prossima settimana. L’ex Inter, valutato dal Sion 7 milioni, sarà il rinforzo per la sinistra, ma il Bologna vuole dare più potenza anche alla corsia di destra. E per questo obiettivo, Bigon e Di Vaio sono al lavoro per lo scambio di terzini con la Sampdoria. Ai blucerchiati piace molto Emil Krafth, mentre i petroniani apprezzano Jacopo Sala. C’è sempre un problema di valutazioni, ma la trattativa è partita molto bene.

Ultima modifica il Venerdì, 22 Giugno 2018 18:56
Davide Mariani

Tifo Bologna, amo il calcio, il tennis ma anche la musica!