Calciomercato Bologna - Fattore Inzaghi: Pulgar e Krejcì verso la permanenza - 7 lug

Scritto da  Lug 07, 2018

Il Bologna piazza altri due colpi in uscita. Si tratta di Dejan Boldor all’Hellas Verona e Sarr alla Carrarese. Il difensore è passato alla corte dei gialloblù, questa volta a titolo definitivo. Il comunicato dell’operazione è arrivato nella giornata di ieri sul sito del club veronese.
Il portiere invece si trasferisce a titolo temporaneo fino al 30 giugno 2019, come recita il Bfc sul proprio sito ufficiale. Con l’arrivo del brasiliano Caio, la permanenza di Sarr era in bilico e infatti è arrivata l’ufficialità della sua cessione in prestito.
Presto potrebbe arrivare anche un comunicato per quanto riguarda la cessione di Lorenzo Crisetig al Frosinone. Il mediano non è stato convocato nel ritiro di Pinzolo e questo è un segnale inequivocabile dell’imminente fumata bianca. Si attendono novità.
Intanto Bigon lavora sull’operazione Nestorovski. L’attaccante del Palermo è un obiettivo decisamente più accessibile dei vari Gabbiadini, Inglese, Lasagna, Lapadula e perfino di Paloschi. Tuttavia, il centravanti sbarcherà a Bologna solamente di fronte alla partenza di Mattia Destro. L’ex Roma sembra però aver convinto mister Inzaghi a concedergli un’ultima chance.
Il nuovo allenatore del Bologna sembra essere intenzionato a rigenerare la squadra spenta della passata stagione. Un altro giocatore sul punto di partenza era Ladislav Krejcì, davvero poco impiegato da Donadoni. Il ceco ha fatto sapere di essere intenzionato a rimanere sotto le Due Torri, ma a patto che l’ex giocatore del Milan venisse esonerato dal proprio incarico. L’ala è stata accontentata e ora sembrerebbe aver convinto anche Inzaghi a puntare su di lui.
Un altro ragazzo che ha cambiato idea sul proprio futuro è Erick Pulgar. Il cileno non voleva rinnovare il proprio contratto con il Bfc, mentre adesso sarebbe intenzionato ad accettare la proposta di rinnovo rossoblù, con aumento di stipendio da 750mila euro a stagione a 1 milione all’anno. Dunque il mediano è più vicino al prolungamento del contratto, anche se di fronte all’offerta di una big potrebbe tentennare.

Davide Mariani

Tifo Bologna, amo il calcio, il tennis ma anche la musica!