Stadio - C'è il Norimberga sulla strada del ritorno, spazio ai "Mondiali"

Scritto da  Ago 04, 2018

 

 

Una manciata di giorni al debutto, al D-Day che porta ai primi tre punti e alza il sipario sulla stagione entrante, la 2018-19. E se sarà il Padova (e qui parliamo dell'impegno di Coppa Italia del 12 sera), sarà un'altra squadra veneta a bagnare  l'esordio rossoblù, come l'anno scorso lo fece il Ciittadella, auspicando un risultato completamente differente. Intanto, oggi, sulla strada del ritorno ultimo "test-match" contro i neo promossi in Bundesliga del Norimberga, una gara che dovrebbe bissare in termini di qualità tecnico agonistica quella di martedì contro l'Huddersfield. Per oggi pomeriggio, nel catino di Brunico, Pippo Inzaghi ha in mente di dare spazio ai "Mondiali",  dando così un volto differente alla squadra rispetto alle precedenti uscite. Skorupsky in porta è una certezza anche per le prossime uscite, mentre la difesa sarà reinventata rispetto all'ultimo impegno contro i britannici: De Maio, Gonzalez, Helander, una specie di ritorno all'antico, sperando di aver perso per strada quella costante percentuale di amnesia tattica che ha ammantato il reparto arretrato per tutto lo socorso campionato. Osservato speciale sarà Giancarlo Gonzalez, che il mister vuole verificare come perno della difesa a tre, prima di ritornare eventualmente sul mercato, per dare al reparto in questione maggiore solidità in termini di regia. A centrocampo  Dzemaili e Orsolini saranno le mezzala che Erick Pulgar proverà ad innescare, dietro alle punte Santander e Palacio (nella foto). Sicuramente non sarà sfuggito ai più il percorso di arretramento sulla mediana di Orsolini, voluto fortemente da Inzaghi, per fare acquisire al forte attaccante ascolano anche la fase difensiva, pecca dolente del giocatore rossoblù. Sulle fasce, a sfiancarsi i polmoni, Mattiello e Krejici, buon assortimento di corsa e tecnica, necessaria per dare risalto all'attacco rossoblù, pur mantenendo una fondamentale copertura alla difesa nella fase di non possesso. Da lunedì si torna nel microonde di Casteldebole: ma il caldo lascerà sicuramente spazio alle suggestioni del primo match importante, dove in palio ci sarà il passaggio del turno in Coppa Italia: appuntamento da non sbagliare, onde evitare vagonate di critiche.

 

(Fonte Furio Zara - Stadio - Photo Alessandro Sgarzi)

Ultima modifica il Sabato, 04 Agosto 2018 08:44
Torben Grael

Amante delle profondità umane e ricercatore delle motivazioni che muovono l'universo mondo, ama lo sport di squadra e ogni sua evoluzione possibile, la musica AOR e tutto quanto si chiama "PROSPETTIVA"