Presentazione Danilo, ecco le sue prime parole in rossoblù

Scritto da  Ago 16, 2018

Ecco Danilo, dopo i primi allenamenti con la squadra è arrivata l'ufficialità del trasferimento in rossoblù del difensore brasiliano che proprio oggi viene presentato alla stampa e che vestirà la casacca numero 23.

 Cosa ti ha portato a Bologna e cosa ti ha convinto?

"Prima cosa vorrei ringraziare l'Udinese, non voglio parlare di quello che è successo perchè il mio ex presidente già sa. Sono stato li 7 anni e penso fosse il momento giusto per cambiare aria e penso di avere fatto la scelta giusta. Sono carico. Sono qua da appena due giorno e sono uno che parla poco ma agisco tanto. Sento un'atmosfera positiva che da tanto non sentivo."

Cosa è successo l'anno scorso ad Udine con tutte quelle sconfitte? Come si vive a livello umano?

"Non si vive, si soffre. Non so cosa dire. Per un giocatore professionista è brutto. Andiamo in campo per far divertire la gente, è quella la cosa importante che dovremo già fare da domenica sera. Il nostro obiettivo è far divertire la gente che va allo stadio."

Che impatto hai avuto con Inzaghi e cosa ti ha detto il mister?

"Abbiamo fatto una riunione con Bigon Di Vaio ed il mister e sono stati chiari. Ad Udine ero fuori rosa, e non voglio ornare sull'argomento. Lunedì ho preso la macchina e sono venuto qua a parlare faccia a faccia. Ho scelto io Bologna, volevo Bologna e non come ultima scelta. Ho avuto altre squadre interessate a me ma alla fine ho scelto Bologna e sono contento."

Come mai hai scelto Bologna?

"L'ambizione, una bella città con una società seria. Era nel destino perchè il goal più bello che ho fatto in carriera è stato proprio contro il Bologna. Sono qua da sette anni e mio padre è venuto in Italia solo una volta ed è stato proprio in occasione di Udinese-Bologna. Era destino e io credo molto in queste cose. E adesso devo segnare un goal così con la maglia del Bologna"

Quanto tempo pensi di passare qua? Sei già pronto per giocare?

"Non voglio pensare al contratto, adesso voglio pensare solo al campo. Ho fatto due settimane ad allenarmi da solo a Udine. Ho iniziato la settimana normalmente, penso che ci aspetta un derby domenica sera e ci vuole poco per essere pronti ed io sono pronto."

 Con il Mister avete parlato del ruolo sul campo?

"Abbiamo parlato poco e penso farò il centrale della difesa a tre. Giocavo sempre in mezzo ma sono a disposizione del Mister."

Conosci bene il campionato italiano, cosa te ne pare del Bologna e quali possono essere i suoi obiettivi?

"L'obiettivo sono i quaranta punti. Non sono il primo a dirlo, ma dobbiamo salvarci prima e fare divertire la gente. Fatto questo sarà tutto più facile. Sarà un campionato con tanti campioni come ad esempio Ronaldo, sarà un campionato equilibrato e duro, ma prima di tutto dovremo fare punti in casa."

Ultima modifica il Giovedì, 16 Agosto 2018 18:07
Sara Melotti

Sarina per gli amici. Inviata multitasking, aspirante fotografa e giornalista.
Oltre alla passione per il Bologna ama la fotografia, lo sport in generale, i motori e gli animali.