Bologna-Spal: probabili formazioni e chiavi tattiche Valentino Orsini

Bologna-Spal: probabili formazioni e chiavi tattiche

Scritto da  Ago 19, 2018

Si ritorna a fare sul serio. Si torna in campo dopo aver voltato pagina in seguito a una stagione non all'altezza, e si ricomincia con tanti nuovi giocatori, un nuovo sistema di gioco e soprattutto un nuovo allenatore. Il Bologna ha fatto all-in puntando su Filippo Inzaghi: un allenatore che sì, aveva fatto benissimo con il Venezia, ma che non rappresenta una certezza per la Serie A. La scommessa del Bologna speriamo tutti che si trasformi in una grande vittoria, ma si dovrà dare grande fiducia a Pippo e ai suoi ragazzi, solo così si potrà fare un bel campionato.
Pronti, via, e subito derby, contro una squadra come la Spal già rodata, che ha cambiato poco in questa sessione di mercato, e che soprattutto ha mantenuto lo stesso allenatore. Semplici ha dato una forte identità, puntando in quel 3-5-2 che garantisce grande equilibrio alla sua squadra, e che verrà confermato anche quest'anno.

BOLOGNA

Skorupski; Gonzalez, Danilo, Helander; Mattiello, Poli, Pulgar, Dzemaili, Dijks; Falcinelli, Palacio.

Questo dovrebbe essere il primo 11 della stagione, anche se le certezze sono ridotte all'osso, soprattutto per quanto riguarda i 3 di difesa. Danilo è arrivato in forma e ha già i 90 minuti nelle gambe, ora starà al mister decidere se inserirlo immediatamente nella formazione titolare. Sulla sinistra giocherà con ogni probabilità Helander, in vantaggio su Paz, mentre Gonzalez è insidiato dalla grande sorpresa di questo precampionato: Arturo Calabresi.
A centrocampo pochi dubbi: i 3 in mezzo saranno Poli, Pulgar e Dzemaili salvo sorprese, mentre sugli esterni giocheranno Mattiello e Dijks. Mbaye scalpita sulla destra, ma l'ex spallino Mattiello dovrebbe spuntarla.
In avanti se la giocano in 3 per due maglie. I due favoriti sono Falcinelli e Palacio, con Santander più defilato. "El Ropero" però a detta di Inzaghi è molto in forma e entrerà a partita in corso.

SPAL

Gomis, Cionek, Vicari, Felipe; Lazzari, Schiattarella, Everton Luiz, Kurtic, Fares; Antenucci, Petagna.

Semplici dovrà fare a meno di Bonifazi, Viviani, Floccari e Djourou, ma recupera Vicari al centro della difesa, dopo la contusione alla spalla che lo ha condizionato negli ultimi giorni. I 5 di centrocampo dovrebbero essere quelli sopracitati, con il neoacquisto Missiroli che partirà molto probabilmente dalla panchina. In avanti il solito Antenucci affiancherà Andrea Petagna, al suo esordio con la maglia degli spallini. Parte un po' più defilato Paloschi, che dovrebbe comunque dire la sua a partita in corso.

LE CHIAVI TATTICHE DEL DERBY

I due moduli speculari non renderanno il match troppo spettacolare; probabilmente sarà il Bologna a fare la partita, ma gli spazi saranno intasati per entrambe le squadre.
Per quanto riguarda i rossoblù si attendono delle risposte per quanto riguarda la velocità della manovra: Inzaghi in conferenza ha detto che sarà complicato essere belli in questa prima fase, ma una crescita dal punto di vista del gioco e i primi automatismi si dovrebbero vedere dopo la lunga preparazione.
Nel 3-5-2 impostato da Inzaghi saranno importantissimi i movimenti delle due punte, che si muoveranno per accorciare e allungare la squadra in profondità, venendo in contro al pallone o andando alla ricerca dello spazio. I centrali ferraresi non sono velocissimi, e se attaccati alla spalle potrebbero avere più di qualche difficoltà. In questo senso non si può che citare Palacio, che con la sua esperienza, la sua classe e la sua velocità nello stretto e nel lungo darà del filo da torcere ai ragazzi di Semplici.
La Spal con Petagna guadagnerà sicuramente dal punto di vista fisico, e potrà condurre la manovra con più qualità rispetto alla passata stagione. In ampiezza gli spallini lavorano molto bene, ma occhio anche alle sovrapposizioni delle mezz'ali, che andranno sul fondo e nel mezzo spazio tra quinto di centrocampo e terzo di difesa.

Sarà un derby bloccato e molto tattico: servono i 3 punti per partire col piede giusto e dare la giusta carica a un popolo rossoblù che anche stasera riempirà il Dall'Ara.

In bocca al lupo Mister, in bocca al lupo ragazzi!

Davide Centonze

Appassionato di calcio e soprattutto tifoso rossoblu. Attualmente frequentante il corso di scienze della comunicazione con il sogno di diventare giornalista sportivo.