5 cose da sapere sul Frosinone Frosinone Calcio

5 cose da sapere sul Frosinone

Scritto da  Ago 24, 2018

Bisogna ripartire, fin da subito, per non evitare strascichi pesanti, e per raffreddare un ambiente che si sta facendo troppo bollente. La sconfitta alla prima giornata contro la Spal ha lasciato un pessimismo nell'ambiente rossoblù forse eccessivo, e sta al mister e ai suoi ragazzi zittire tutte le voci negative sulla squadra e sullo staff.
L'avversario sarà il Frosinone, una delle neopromosse di questo campionato, che giocherà la sua prima in casa tra le mura di un Olimpico di Torino vuoto, a causa degli avvenimenti durante la finale playoff contro il Palermo.

Per scoprire qualcosa in più sui ciociari, ecco le 5 cose da sapere sul Frosinone.

1. Il trend delle ultime partite

L'esordio fuori casa non è andato esattamente nel migliore dei modi, con un secco 4 a 0 subito all'Atleti Azzurri contro l'Atalanta. Dopo appena 14' minuti l'ha sbloccata Gomez, poi la debacle con le reti di Hateboer, Pasalic e dello stesso Papu in serata di grazia. Un po' di emozione per gli esordienti e molti errori sono state le cause di una sconfitta meritatissima.

2. L'allenatore

Carriera in panchina corta per l'allenatore dei frusinati Moreno Longo, che ha cominciato nel 2007 all'ombra della Mole nei Giovanissimi del Filadelfia Paradiso di Collegno, vincendo il campionato regionale. L'anno successivo passa alla Canavese, ma è nel 2009 che la sua carriera prende la piega voluta, con la chiamata del Torino, che gli affida la panchina degli allievi. Longo si fa notare e nel 2012 passa alla guida della Primavera dei granata, con cui conquista 4 qualificazioni di fila alle Final Eight, vincendo per ben 2 volte lo Scudetto.
Dopo la conquista anche della SuperCoppa Primavera contro la Lazio, arriva la chiamata della Serie B, precisamente dalla Pro Vercelli. Il Club piemontese con Longo raggiunge la salvezza con una giornata di anticipo, dopo un buon campionato disputato.
Il 14 giugno 2017 però risolve consensualmente il suo contratto con la Pro Vercelli, e firma subito dopo con il Frosinone, che aveva l'obiettivo della promozione diretta in A. I ciociari falliscono nell'intento dopo il pari all'ultima giornata contro il Foggia, che gli condanna ai playoff. La rosa è forte però, e Longo è bravo a gestire i suoi ragazzi, che non con poche difficoltà battono nella doppia sfida il Palermo in finale, guadagnandosi il passaggio nella massima Serie.

3. Squalificati e infortunati

Per infortunio mancheranno Paganini, Gori, Vloet e la coppia offensiva Ciofani e Dionisi. Il primo dovrebbe rientrare tra un paio di settimane, il secondo invece potrà rimettere il piede in campo verso marzo, a causa della rottura del legamento crociato del ginocchio sinistro.
Dovrebbero essere convocati anche i due nuovi acquisti Campbell e Ardaiz.

4. Attenzione a...

Camillo Ciano

Uno degli artefici della promozione dello scorso anno è stato sicuramente Camillo Ciano. Le 42 presenze in campionato e le 4 nei playoff testimoniano che Longo si affida sempre a lui quando ne ha la possibilità e soprattutto l'attaccante di Marcianise lo ha spesso ricambiato.
La "doppia doppia", usando un termine cestistico, condito da 14 reti e soprattutto 17 assist fanno di Ciano uno degli uomini più pericolosi del Frosinone. Bisognerà vedere le sue doti in Serie A, ma  tenerlo d'occhio è d'obbligo.

L'esperienza

Una delle armi sicuramente su cui punterà il Club ciociaro quest'anno è l'esperienza. Sportiello, Goldaniga, Capuano, Hallfredsson, Molinaro e Perica rappresentano una certezza in massima Serie, e Longo dovrà gestire tutti questi giocatori nel migliore dei modi. L'obiettivo massimo è sicuramente la salvezza, che potrebbe arrivare proprio grazie all'esperienza di alcuni membri del gruppo gialloblu.

5. La probabile formazione di domenica

(3-5-2) Sportiello; Goldaniga, Salamon, Capuano; Zampano, Hallfredsson, Maiello, Chibsah, Molinaro; Ciano, Perica.

Ultima modifica il Venerdì, 24 Agosto 2018 11:59
Davide Centonze

Appassionato di calcio e soprattutto tifoso rossoblu. Attualmente frequentante il corso di scienze della comunicazione con il sogno di diventare giornalista sportivo.