#BFCInter – Le parole post partita di Filippo Inzaghi

Scritto da  Set 01, 2018

0-3. Un risultato che non dice del tutto la verità su una gara in cui il Bologna ha contenuto i nerazzurri per la maggior parte del tempo. Ma “la maggior parte” non basta contro una squadra che sa sfruttare i cali di lucidità dell’avversario tramutandoli in punti e, purtroppo, giocare senza un centravanti che macini reti sta diventando sempre più complicato. Bologna rimane con un solo punto in classifica e ora dovrà affrontare il Genoa, la Roma e la Juventus.

 

Mister Filippo Inzaghi ha commentato così il match: “Penso che per 70 minuti siamo stati pressoché perfetti, dovevamo andare in vantaggio noi con il colpo di testa di Helander, sarebbe stata tutta un’altra partita. Nel momento in cui stavamo meglio Ninggolan ha tirato fuori un gol come solo i campioni sanno tirare fuori dal niente. Purtroppo se ad una squadra come l’Inter lasci spazio va finire così. E’ un momento difficile, lo so, ma se in futuro giocheremo sempre così come oggi arriveranno anche le soddisfazioni. Mi preoccupa il morale dei ragazzi, non voglio che si abbattano. A Fine primo tempo in spogliatoio i ragazzi pensavano di portare a casa la partita e nemmeno io pensavo di perdere. Oggi però abbiamo dimostrato di essere squadra e che quando siamo compatti è difficile per tutti.  Io ho messo su tutte le punte pur di cambiarne le sorti: dal mio punto di vista un allenatore deve osare, di sicuro non deve difendere uno svntaggio di 1-0. Io non ci sto a perdere un a zero, è naturale che se ci si sbilancia in avanti si rischia molto nelle ripartenze. Non era semplice giocare con loro, nonostante la nostra personalità, loro hanno una grossa pressione in avanti. Ripartiamo da questi buoni 70 minuti, è già qualcosa in più delle scorse partite. Qualche occasione le abbiamo avute, ci stiamo lavorando, dobbiamo tramutare le occasioni in gol. Comunque siamo stati squadra per un tempo e mezzo e da qui ripartiamo, in vista di Genova, che per noi sarà una trasferta fondamentale”