Krastev e Padovan Krastev e Padovan Foto di Michael Mucci

Primavera, Bologna-Spal 1-1: vantaggio spallino, risponde Krastev. La stagione inizia con un pareggio

Scritto da  Set 15, 2018

 

 

Il campionato Primavera 2 comincia, per i rossoblù, dalla sfida in casa contro la Spal di Mister Marcello Cottafava. Il Bologna di Emanuele Troise, che quest’anno ha come principale il Centro Sportivo Biavati di Corticella va a caccia dei primi 3 punti per iniziare al meglio la stagione, con l’obiettivo promozione ben stampato nella testa dei giocatori. La Spal, d’altro canto, proverà  a migliorare il buon quinto posto ottenuto l’anno scorso, con la speranza, per questo campionato, di centrare i playoff.

La partita si conclude con un pareggio per 1 a 1 con le reti che portano le firme di Chakir e di Krastev, i due punteri delle formazioni.

Troise sceglie un 3-4-2-1 con Cassandro e Visconti esterni e Mazza e Portanova in mediana. Dietro Padovan comanda la difesa.

Al 2’ già un’occasione per i rossoblù: Rabbi imbuca per Krastev che a tu per tu con Fallani si fa parare la conclusione dal portiere spallino. Al 10’ si affaccia la Spal dalle parti di Fantoni: svirgola Cuellar ma la palla arriva a Katuma che in corsa, col destro, prova a cercare il primo palo, bravo il portiere a respingere in angolo. Al 16’ i ferraresi trovano il vantaggio con Chakir che si trova tutto solo davanti al portiere felsineo e lo batte con un destro non troppo potente ma che non lascia scampo, da quella distanza, al numero 1 rossoblù. Spal in vantaggio dopo neanche 20 minuti. Dopo due occasioni pericolose firmate Rabbi e Cossalter, che non hanno però trovato fortuna, la Spal ha risposto al 34’ con Spina, con il suo tiro che è terminato a lato di poco.

Al secondo minuto di recupero del primo tempo arriva però il pareggio Bologna: crossa Cossalter, Krastev la colpisce di testa e anticipa Farcas ma trova la pronta risposta di Fallani. Sulla ribattuta è lesto l’attaccante bulgaro ad insaccare.

La ripresa si apre con un buon colpo di testa dello stesso attaccante che termina però alto, seguito dal destro di Rabbi che non centra la porta. Al 55’ squadre già lunghe, anche a causa del caldo torrido che ha investito Bologna. Al 56’ ci prova Katuma di testa da calcio d’angolo, senza trovare il vantaggio.

Al 63’ Troise ha deciso di inserire Mantovani per Portanova, con Cassandro che si è posizionato in mezzo al campo. Rabbi, dopo un paio di finte, ha provato a illudere Fallani, senza trovare il gol, qualche minuto più tardi.

L’ultima occasione biancazzurra porta la firma di Clement, con il tiro rasoterra che non trova lo specchio.

 

Bologna che è piaciuto molto di più nella ripresa, andando più volte a sfiorare il vantaggio. Si sono notate le difficoltà nel costruire l’azione da dietro, ma la base è più che buona e Troise ha un buonissimo gruppo sul quale lavorare.

Positivissima la prova di Kastrati, bene Farinelli e Rabbi. Leggermente opaca la prova di Portanova, ma il ragazzo avrà tempo e modo di rifarsi, magari nel suo ruolo naturale.

Presenti in tribuna anche Paolo Pinto, Alessio Militari e Leonardo Stanzani

 

 

 

TABELLINO DELLA GARA

BOLOGNA – SPAL 1-1

BOLOGNA: Fantoni; Kastrati, Padovan, Busi; Cassandro (58’ Mantovani), Mazza, Portanova, Visconti; Rabbi (84’ Uhunamure), Cossalter (70’ Koutsoupias); Krastev (70’ Farinelli)

Allenatore: Troise. A disposizione: Bizzini, Beltrame, Barnabà, Khailoti, Piccardi, Rosso, Saputo, Soldani,

SPAL: Fallani;Pessot, Salvi, Farcas; Katuma (86’ Coulange), Uzela, Esposito, Martina; Spina (57’ Sare), Cuellar; Chakir (70’ Clement)

Allenatore: Cottafava. A disposizione: Campi, Cannistrà, Valesani, Biolcati, De Angelis, Alessio, Notaristefano,Seri, Minaj

MARCATORI: 16’ Chakir (S), 45+2’ Krastev (B)

AMMONITI: Salvi (S), Mazza (B), Esposito (S), Sare (S)

Ultima modifica il Domenica, 16 Settembre 2018 08:54
Giacomo Guizzardi

Nato e cresciuto in periferia, inizia a collaborare con 1000 Cuori Rossoblu nel novembre del 2015. Al momento gestisce tutto ciò che riguarda la Primavera del Bologna, tra approfondimenti, cronache dei match e calciomercato.
Calciatore fallito, aspirante giornalista.