Coppa Italia Primavera, Cagliari-Bologna 4-3: i padroni di casa battono in rimonta i felsinei

Scritto da  Set 26, 2018

 

 

L’inizio sembrava promettere benissimo, ma col passare dei minuti quello che sembrava essere un sogno ad occhi aperti si è lentamente trasformato in un incubo. Il Bologna cade ad Asseminello sul campo del Cagliari e per Troise e i suoi ragazzi la sconfitta in Coppa Italia significa eliminazione dalla competizione. I padroni di casa sono stati bravi a risollevarsi dopo un primo tempo insufficiente e a scoccare il colpo del definitivo ko nella ripresa. A poco è valso il gol di Rabbi a una ventina di minuti dal termine.

Ma andiamo a rivivere la partita di oggi, disputatasi ad un insolito orario, le 11 di mattina.

Troise si affida nuovamente al 3-4-2-1, lasciando le redini della difesa a Kastrati, Saputo e Portanova. Sulle fasce Barnabà e Piccardi mentre davanti Krastev è assistito da Koutsoupias e Farinelli. Per Max Canzi, allenatore del Cagliari, 4-3-1-2 con Marigosu ad imboccare, in avanti, Verde e Gagliano.

Partono fortissimo gli ospiti che dopo soli 5 kinuti trovano il vantaggio firmato da Tommaso Barnabà, esterno destro, che gonfia la rete col mancino su cross di Piccardi dalla sinistra. Passano solamente due minuti e arriva il raddoppio: Farinelli viene steso in area da Cadili, il direttore di gara indica senza dubbi il dischetto. Si presenta Mazza che fa 2 su 2 dagli 11 metri, spiazzando Cabras. Al 19’, però, dimezza lo svantaggio il Cagliari, che fin qui aveva sofferto e non poco il pressing felsineo: Fini da punizione pesca Gagliano che trova un eurogol col sinistro, spedendo la palla all’incrocio e rendendo vano qualsiasi tentativo di parata di Fantoni. Al 30’ è bravo Porru a fermare Krastev lanciato in contropiede, intervento decisivo del terzino cagliaritano. L’ultima azione del primo tempo capita sui piedi di Koutsoupias che da fuori area sgancia un destro a giro che non trova però la fortuna sperata.

La ripresa si apre con due cambi da parte di Canzi che, arrabbiatissimo negli spogliatoi, spera di riuscire a risollevare i suoi. Al 53’ esce, tra le fila del Bologna, un esausto Krastev per lasciare spazio a Stanzani, ufficialmente recuperato dall’infortunio. Al 58’ il Cagliari trova il pareggio: Gagliano, servito sulla linea del fuorigioco, si destreggia bene in area gonfiando la rete a porta vuota e rimettendo i suoi in carreggiata. Da questo momento in poi la trama del match viene completamente ribaltata: Bologna che soffre e Cagliari che spinge alla ricerca del gol del vantaggio che arriva al 64’: Verde, fino a questo momento il peggiore dei suoi, trova la rete con una pennellata da fuori area che finisce sul palo lontano. 4 minuti più tardi il Cagliari dilaga con Marigosu che prima conquista un rigore solare, e poi lo trasforma spiazzando Fantoni.

Al 70’ un barlume di speranza firmato da Simone Rabbi che, di testa su cross dalla sinistra, riesce a diminuire lo svantaggio dei petroniani, portando i gol bolognesi a 3. E lo stesso attaccante classe 2001 pochi minuti più tardi sfiora la clamorosa doppietta sempre di testa, spedendo la palla fuori di un soffio. L’ultimo a provarci è Stanzani che, a 5’ dalla fine, prova il tiro di potenza da fuori: poca precisione e palla che si perde sul fondo.

 

Il Bologna deve quindi salutare anticipatamente la competizione dopo la sconfitta di oggi, avvenuta (giusto ricordarlo per comprendere bene i valori in campo) contro una formazione di A1 che nelle ultime giornate ha saputo dare filo da torcere a Juventus e Roma. Inutile piangere sul latte versato, ora è obbligatorio fare bene sabato contro la Cremonese!

 

TABELLINO DELLA GARA

Cagliari: Cabras, Porru (46’Kouadio) ,Peressutti, Cadili, Ingrosso; Lombardi, Ladinetti, Fini (46′ Contini); Marigosu (79′ Pici); Verde (88′ Cissé), Gagliano (79′ Camara).
A disposizione: Antonucci, Boccia, Carboni, Aly, Marongiu, Dore. Allenatore: Max Canzi

Bologna: Fantoni, Kastrati (69' Cossalter), Portanova, Saputo; Barnabà, Mazza, Cassandro (69' Soldani), Piccardi; Koutsoupias (69' Stanzani), Farinelli (54' Visconti); Krastev (54' Rabbi). A disposizione: Marconi, Uhunamure, Padovan, Khailoti, Cossalter, Mantovani, Militari. Allenatore: Emanuele Troise

Arbitro: Pashuku di Albano Laziale, assistito da Niedda (Ozieri) e Volta (Moliterno)

Marcatori: 5′ Barnaba (B), 7′ rig. Mazza (B), 19′ e 58′ Gagliano (C), 64′ Verde (C), 68′ rig. Marigosu (C), 70′ Rabbi (B)

Ammoniti: Lombardi, Contini 

Ultima modifica il Giovedì, 27 Settembre 2018 13:38
Giacomo Guizzardi

Nato e cresciuto in periferia, inizia a collaborare con 1000 Cuori Rossoblu nel novembre del 2015. Al momento gestisce tutto ciò che riguarda la Primavera del Bologna, tra approfondimenti, cronache dei match e calciomercato.
Calciatore fallito, aspirante giornalista.