Corriere di Bologna - Quando Danilo e Rodrigo sfiorarono il Bologna...

Scritto da  Torben Grael Set 29, 2018


La storia di Rodrigo e Danilo, se la guardiamo in ottica rossoblù, è quanto meno curiosa: entrambi l'anno scorso erano compagni di squadra nell'Udinese, mentre domani saranno uno contro l'altro, il primo a provare ad impensierire la retroguardia rossoblù, il secondo a dirigerla, provando a fermare il suo ex compagno di squadra. Ma la storia narra che entrambi potevano essere rossoblù, visto che il sodalizio felsineo aveva, in passato, buttato gli occhi su entrambi. Per Danilo si parla del 2008: l'ex Ds di allora, Salvatori, aveva fatto seguire il giocatore, che allora vestiva la maglia dell'Atletico Paranense, chiudendo di fatto il contratto per il cartellino del giocatore brasiliano. Ma sempre in quei giorni Miguel Angel Britos fu offerto al Bologna e di quella storia ormai sappiamo tutto: l'uruguagio raggiunse le Due torri e qualche tempo più tardi Danilo si accasò a Udine, dove è rimasto per ben sette anni (segnandoci anche un goal all'ultimo minuto). Per Rodrigo De Paul la storia è più recente, ma ha analogie con quella di Danilo: era il 2016 e il Valencia offrì al Bologna Rodrigo, ma voleva come contropartita proprio l'astro nascente di allora Amadou Diawara. Il Bologna si impuntò perché voleva solo soldi, e così il club spagnolo nella stessa sessione di mercato virò sull'offerta dell'Udinese, che per 3 milioni si comprò il cartellino dell'argentino. Oggi De Paul è un perno della squadra friulana e il suo valore è notevolmente cresciuto: domani, sull'erba del Dall'Ara, proverà a mettere in difficoltà il suo ex compagno, conscio che una colonna difensiva come Danilo non si lascerà emozionare contro il suo passato.

 

(Fonte Alessandro Mossini - Corrbo - Photo Napolisport)