Il Resto del Carlino - E' un Bologna formato "Nazionale"

Scritto da  Ott 06, 2018

 

 

Forse, già da domani sera, le valige saranno chiuse e nove giocatori rossoblù voleranno alla volta dei rispettivi ritiri, dove indosseranno le maglie delle rispettive nazionali. Il caso più degno di nota  è proprio quello che riguarda Federico Santander che, consapevolmente, aveva rinunciato alla convocazione ai primi di settembre da parte del suo ct Osordio, per completare il suo percorso di recupero fisico e inserimento in quella che era la sua nuova avventura, in cui era arrivato con un chiodo nel ginocchio, chiodo che lo aveva rallentato durante il ritiro e la relativa preparazione. Oggi, praticamente completata la sua riabilitazione fisica, è pronto a rispondere "Presente" alla chiamata del Paraguay, deciso anche con la maglia della sua Nazionale a dare un contributo importante, esattamente come sta succedendo con il Bologna. Il suo rientro è previsto martedì 16 (probabilmente lo rivedremo a Casteldebole il giorno successivo), pronto a mettersi a disposizione di Inzaghi per la delicata partita interna contro il Torino. Con il passaporto in mano, oltre a Federico, ci saranno Pulgar (che giocherà contro Perù e Messico), Gonzalez (che affronterà, nell'ordine, Messico e Colombia), Mbaye (che contro il Sudan proverà, insieme ai compagni, a centrare la qualificazione alla Coppa d'Africa). Ma anche le Under 21 apriranno le porte ad alcuni membri della rosa rossoblù: Orsolini e Svamberg (a cui va aggiunto Corbo per l'Under 19) giocheranno in Europa, per i tre punti, aumentando di fatto il valore dell squadra felsinea, grazie alle 9 presenze nazionali al suo interno.

 

(Fonte Marcello Giordano - RdC - Photo Sara Melotti)

Ultima modifica il Sabato, 06 Ottobre 2018 09:50
Torben Grael

Amante delle profondità umane e ricercatore delle motivazioni che muovono l'universo mondo, ama lo sport di squadra e ogni sua evoluzione possibile, la musica AOR e tutto quanto si chiama "PROSPETTIVA"