Il Resto del Carlino - Serve un Palacio per domare il Toro Valentino Orsini

Il Resto del Carlino - Serve un Palacio per domare il Toro

Scritto da  Ott 09, 2018

Da indispensabile a…indispensabile. Palacio cercasi, dunque, nella giungla dell’infortunio che lo sta tenendo fuori causa da sei settimane.
Da un anno a questa parte, il numero 24 argentino riveste ancora un’importante posizione nella gerarchia degli attaccanti, ma il fatto è: sì, Rodrigo serve ancora come il pane, ma quando tornerà? Risposta: forse con il Torino. Quella lesione ai flessori sarebbe dovuta durare tre settimane, ma è evidente che nel fisico del 37enne ci sia qualcosa che è andato storto.
All’inizio della stagione, colui che fu definito da Inzaghi “ragazzino” – per via della spigliatezza giovanile dimostrata in campo – aveva giocato 67 minuti col Padova e poi l’intero match con la Spal. Da quel momento, precisamente 23 agosto, l’infortunio.
Ora il Trenza ha due settimane di tempo per rientrare e dare una mano a domare il Toro, anche se - a dir la verità - cercherà di mettere un po’ di carburante nelle gambe già da sabato, giorno di Bologna-Perugia (test amichevole a Casteldebole). Inzaghi, da buon(issimo) ex attaccante, vuole un altro asso nella manica là davanti, visto che lui non predilige l’attaccante-boa: entrambe le punte, nella sua formazione ideale, devono lottare e correre…e nonostante la carta d’identità, chi meglio di Palacio?

Sebastiano Moretto

Studente di Scienze della Comunicazione col pallino del pallone e del giornalismo. Quando la domenica vado a messa, mi dirigo verso lo stadio.