Il Resto del Carlino - Orsolini mezz'ala?

Scritto da  Ott 10, 2018

Da esterno d'attacco a mezz'ala: la metamorfosi di Riccardo Orsolini.

Che quest'estate, per sopravvivere nel 3-5-2 di Pippo Inzaghi, ha dovuto riciclarsi, sotto consiglio del tecnico: certo, ben diverso dal 4-3-3 dove è abituato a giocare, ma in fondo non così traumatico, a sentir l'Orso stesso, che adesso punta a una duttilità che in pochi hanno.

Dal ritiro dell'under 21, in quel di Zola Predosa (in compagnia di Calabresi) l'Orsolini ha raccontato ai microfoni di Massimo Vitali la sua nuova vita tattica: ruolo per cui studia da quest'estate e per il quale Pippo lo vede tagliato alla perfezione, ma che certo necessiterà di tempo per comprendere. Per il momento Riccardo si gode l'ambiente Bologna e i compagni, con cui dice di trovarsi benissimo. E parole dolci anche per il mister, che ricambia alla grande e stravede per il suo esterno d'attacco-futura mezz'ala.

fonte: il Resto del Carlino

 

 

Stefano Brunetti

Bolognese e bolognista, blogger e poeta, filosofo e asceta, con particolare passione per i colori rossoblù: scrivo sul Bologna da quando sono in fasce, o forse anche prima. Autore su Mondo Bologna, ma anche scrittore, cantante, musicista: con Bologna sempre al centro, come unica fonte d'ispirazione. Cosa ne penso di Destro? Non penso. Pro o contro Donadoni? Neutro. Perché la maglia vien prima di tutto. Datemi dell'ignavo, del conservatore, del bigotto: ma a parte questo, giuro che ho anche dei difetti. Perché prima di tutto viene lei: la maglia del Bologna. 7 giorni su 7. E la maglia non si contesta: si ama. Anzi, di più: si adora.
Ed io, in fondo, non sono che questo: un adoratore seriale. Di professione.