Bologna - Il dolce problema di Inzaghi: l'abbondanza Alessandro Sgarzi

Bologna - Il dolce problema di Inzaghi: l'abbondanza

Scritto da  Ott 11, 2018

Due giorni fa Palacio, ieri Helander: cominciano a rientrare piano piano tutti gli infortunati, e le scelte di Inzaghi saranno sempre più complicate. Sono ancora ai box Poli e Skorupski, ma anche loro tra qualche giorno torneranno ad allenarsi con i compagni, ed ecco che per Pippo si verrà a creare un dolce problema: l'abbondanza.

In difesa Helander ritroverà con ogni probabilità il suo posto da titolare, magari non subito contro il Torino, ma già a Sassuolo ci si aspetta di vederlo sul centrosinistra: ruolo in cui si è ben comportato nelle prime uscite ante-infortunio. De Maio, oltre alla brutta prestazione di Cagliari, dove non si è salvato praticamente nessuno, non è si è comportato male, giocando anche discrete partite, ma in quel ruolo il mister necessita di un mancino, e quindi Helander (o Paz) giocherà sempre dall'inizio.
A centrocampo è tornato Donsah, forse il giocatore più atteso da Inzaghi, che potrà sfruttare finalmente le caratteristiche del ghanese, che per il tipo di calcio che vuole proporre il mister piacentino è perfetto sotto ogni punto di vista. L'esplosività, la capacità di inserirsi e il dinamismo di Godfred faranno sicuramente molto comodo alla causa rossoblù, che potrà contare anche su di lui nelle prossime uscite, senza forzare i tempi.
Là davanti invece torna il fuoriclasse. Rodrigo Palacio ha svolto due allenamenti con i compagni e testerà la sua condizione già sabato, nell'amichevole che si giocherà a Casteldebole contro il Perugia (a porte chiuse per ragioni di sicurezza). El Trenza già nel primo allenamento ha messo in mostra tutta la sua classe, e appena la condizione fisica migliorerà, troverà sicuramente posto nell'11 titolare al fianco di Santander, e potremmo vedere cose molto interessanti. In attacco serve qualità, e il rientro dell'argentino è un regalo che Inzaghi scarterà volentieri il prima possibile, anche se anche per lui, così come per Donsah, vale il discorso del non forzare i tempi.

Manca ancora più di una settimana al rientro in campo dei rossoblù, che piano piano stanno recuperando pezzi. Inzaghi al rientro finalmente avrà il "problema" dell'abbondanza: un "problema" che tutti gli allenatori vorrebbero avere.

Davide Centonze

Appassionato di calcio e soprattutto tifoso rossoblu. Attualmente frequentante il corso di scienze della comunicazione con il sogno di diventare giornalista sportivo.