Primavera, Bologna-Hellas Verona 2-1: Cossalter ribalta il match, terza vittoria di fila per i rossoblù Foto di Michael Mucci

Primavera, Bologna-Hellas Verona 2-1: Cossalter ribalta il match, terza vittoria di fila per i rossoblù

Scritto da  Ott 20, 2018

Terza vittoria consecutiva: basterebbe questo dato per far comprendere il buonissimo lavoro che, da qualche settimana, sta finalmente trovando risposte convincenti sul campo. Troise e i suoi ragazzi battono, in rimonta, un Hellas Verona qualitativo ma ancora troppo sprecone e insicuro, con Cossalter che a metà ripresa firma il sorpasso. Testa, settimana prossima, alla sfida casalinga col Carpi.

 

Troise si affida al classico 4-3-2-1, con Donsah, prestato dalla Prima Squadra, che viene schierato titolare con il compito di accumulare minuti dopo l’infortunio al perone di due mesi fa. La difesa, di conseguenza, cambia, con Kastrati che rimane fuori dai convocati e Mantovani che va ad occupare la fascia destra. A centrocampo, a muovere i fili del gioco, Mazza, con Donsah e Cassandro a supporto. Davanti unica punta Krastev. Mister Porta, allenatore dell’Hellas Verona, sceglie una doppia linea a 4, con Brandi regista e Sane centravanti.

 

Prima occasione targata Hellas: pallone che spiove sul secondo palo dove Fiumicetti, tutto solo, non riesce ad inquadrare la porta da buonissima posizione. Al 18’ grandissima occasione per il Bologna: pallone che arriva, direttamente da calcio di punizione, a Krastev che di testa sorprende Chiesa. Il portiere scaligero tocca il pallone quel tanto che basta per mandarla sulla traversa e farla rimbalzare in campo, rendendo vano il successivo attacco felsineo.

 

Al 34’ arriva il vantaggio ospite: azione che si sviluppa in verticale, con Fiumicetti che riceve palla sui 25 metri e scarica un destro terrificante che non lascia scampo a Fantoni, trafitto alla sua destra. Hellas meritatamente in vantaggio dopo una prima mezz’ora abbondante di gioco nella quale i padroni di casa sono spesso apparsi imprecisi e senza idee. Al 38’ un nuovo pericolo corre sulle schiene dei rossoblù: lancio lungo dalla difesa per Traore che, saltato netto Portanova, apparso molto in difficoltà nella prima frazione, impegna severamente Fantoni, prima del fischio dell’arbitro Annaloro per un fuorigioco sullo sviluppo dell’azione.

 

Al 44’ l’arbitro decreta il penalty per i felsinei dopo un fallo in area: con il rigore segnato da Mazza, in modo perfetto, si chiude una prima frazione fatta più da luci che da ombre per i felsinei.

 

A inizio ripresa il cambio già pronosticato quest’oggi in conferenza stampa da Inzaghi: fuori Donsah, dentro Cossalter. La prima occasione è di Stanzani, subentrato a Donsah, che col mancino prova ad impensierire Chiesa. Al 10’ arriva la risposta ospite, Salevjevs da fuori prova il tiro al volo, ma il mancino del centrocampista è sballato e pecca di potenza. Con gli ingressi di Saputo e Militari, volti a dare una nuova marcia ai rossoblù, viene di conseguenza rimodellata tutta la squadra, con Cassandro che si sposta in difesa, a fare il terzino, e il centrocampo che diventa a 2, lasciando Visconti in posizione più avanzata. Al 22’ Stanzani scappa sulla sinistra e mette dentro un pallone che Cossalter riesce a toccare spedendolo in fondo al sacco, con la partecipazione più che decisiva del portiere ospite, in questo frangente non preciso. Brivido finale, con il cross veronese che viene toccato da Corbo: il difensore svirgola la sfera, che per poco non beffa Fantoni. In pieno recupero è Rabbi a sfiorare il terzo gol felsineo, ma l’attaccante non trova la palla per un soffio.

 

Finisce così il match, con il Bologna che esce dal Biavati con tre importantissimi punti in tasca e la consapevolezza, quella vera, di poter essere protagonista in campionato.

 

 

 

 

 

 

 

TABELLINO DELLA GARA

 

BOLOGNA: Fantoni; Mantovani (59’ Militari), Corbo, Portanova (59’ Saputo), Piccardi; Cassandro, Mazza (78’ Soldani), Donsah (46’ Cossalter); Rabbi; Visconti; Krastev (46’ Stanzani).

 

Allenatore: Troise. A disposizione: Bizzini, Uhunamure, Barnabà, Padovan, Khailoti, Koutsoupias, Farinelli.

 

HELLAS VERONA: Chiesa; Galazzini, Righetti, Peretti, Bernardinello; Brandi (48’ Martinez); Traore, Sinior (75’ Mumbongo, 93’ Agbugui), Saveljevs, Fiumicetti; Sane (75’ Caon).

 

Allenatore: Porta. A disposizione: Ciezkowsky, Plaka, Hudzik, Dal Cortivo, Nardi, Lisi, De Zotti, Amayah.

 

MARCATORI: 34’ Fiumicetti (H), 45’ rig. Mazza (B), 67’ Cossalter (B)

 

AMMONITI: Piccardi (B), Bernardinello

 

 

 

Giacomo Guizzardi

Nato e cresciuto in periferia, inizia a collaborare con 1000 Cuori Rossoblu nel novembre del 2015. Al momento gestisce tutto ciò che riguarda la Primavera del Bologna, tra approfondimenti, cronache dei match e calciomercato.
Calciatore fallito, aspirante giornalista.