Lo Stadio Marcantonio Bentegodi Lo Stadio Marcantonio Bentegodi chievoverona.it

Rossoblù on the Road: #ChievoBFC

Scritto da  Nov 06, 2018

Il Bologna ed i suoi tifosi tornano nuovamente in trasferta, si parte direzione Stadio Marcantonio Bentegodi di Verona, sponda Chievo Verona dove i rossoblù saranno impegnati questa domenica alle 15.00.
Per tradizione la partita contro i clivensi non è mai stata una partita entusiasmante dal punto di vista calcistico con il pubblico rossoblù non si è però mai fatto realmente scoraggiare assiepando il settore ospiti dello stadio Veronese più di una volta.

SETTORE OSPITI - Il settore dedicato ai tifosi bolognesi sarà la Curva Sud Superiore, che collocata al terzo livello dello storico impianto Veronese ed ha una capienza di 3629 posti a sedere. Essendo uno stadio a pianta ellittica la visibilità è buona ma comunque viziata dalla presenza della pista di atletica che allontana il pubblico dal terreno di gioco.

TICKETS - Il prezzo del biglietto non è unificato per quanto riguarda tutte le categorie. I prezzi fissati sono infatti di 20€ per la tariffa intera, 10€ per le donne, Over6 e Under26 10 € mentre per quanto riguarda gli Under18 il ticket sarà gratis (con biglietto omaggio da ritirare domenica alla biglietteria Park A). Il tagliandi sono in vendita presso i punti vendita del circuito Listicket (qui l’elenco dei punti abilitati) e non sarà necessario essere in possesso della Tessera del Tifoso per procedere all’acquisto del tagliando, basterà quindi il semplice documento di identità che sarà altresì necessario per quanto riguarda l’accesso allo Stadio il giorno della partita.

COME ARRIVARE - Così come la trasferta di Reggio Emilia anche per quanto riguarda Verona il mezzo più gettonato è sicuramente l’auto. Il tragitto migliore per chi parte da Bologna è l’A1 direzione Modena fino a Campogalliano, dove bisognerà prendere la diramazione per l’A22 Brennero per uscirequindi a Verona Nord e seguire le indicazioni per lo stadio che dista a soli 6 minuti dal casello autostradale.

CURIOSITÀ e STORIA - Costruito negli anni ’60 lo Stadio Marcantonio Bentegodi era inizialmente composto da sole tre gradinate per poi essere ampliato nell’arco degli anni. Le ultime modifiche risalgono infatti agli anni ’90 quando, in occasione dei Mondiali nei quali l’Italia era il paese ospitante, fu ampliato con l’aggiunta di un ulteriore livello e della copertura totale dell’impianto che lo ha portato ad essere lo Stadio che vediamo oggigiorno.
L’impianto veronese, che ospita le partite del Chievo dalla stagione 1986/87, seppur datato e a tratti obsoleto per quelle che sono le richieste del calcio attuale, ha però una componente estremamente moderna: il Bentegodi è stato infatti il primo stadio italiano ad essere dotato di un moderno impianto fotovoltaico. Lo Stadio è infatti dotato di 13328 pannelli solari che rendono il Bentegodi anche la struttura sportiva con il più grande impianto fotovoltaico del nostro Paese.

Sara Melotti

Sarina per gli amici. Inviata multitasking, aspirante fotografa e giornalista.
Oltre alla passione per il Bologna ama la fotografia, lo sport in generale, i motori e gli animali.